“Artisti contemporanei Fra Castore e Polluce”: Nicola Mastroserio espone “Criptomereus”

Arte del XXI secolo e galleria d’arte il Collezionista presentano: “Artisti contemporanei Fra Castore e Polluce”.

unnamed

Nicola Mastroserio esponente e fondatore del “Cellulismo” espone con una sua opera “Criptomereus” olio su tela cm. 97 x 125 presso: Complesso di Sant’andrea, al Quirinale, Teatro dei Dioscuri, via Piacenza 1, Roma.

Inaugurazione: Martedi 31 Marzo 2015 ore 18:00
Presentazione critica: Mara Ferloni e Aldo Maria Pero
Roma, Quirinale, Teatro dei Dioscuri, 31 Marzo 15 Aprile 2015
Orari: Lunedi-Venerdi 10:00/18:00
Evento ripreso da tv: Arte 24 e Rete Oro

unnamed (1)

Nicola Mastroserio è il fondatore del Cellulismo, una teoria artistica che si propone di interpretare in modo originale e profondo la vita e l’arte per opporsi alla decadenza sociale e culturale che affligge il nostro tempo. Il Cellulismo è «lo stato esistenziale delle cose create», uno stato sfuggente, una sorta di movimento, quasi un’attitudine a creare e a disfare la materia secondo regole matematiche. In altri termini si tratta del simbolo universale della vita. Sul piano rappresentativo si possono comprendere le intenzioni dell’artista osservando attentamente Criptomereus, la cui etimologia riconduce ad un significato di “cose nascoste”. Cosa si nasconde dietro la complessa elaborazione di questa tela, lieta di uno smagliante splendore cromatico e ricca di numerosi particolari? Si avverte il maestoso respiro della materia da cui tutto nasce e in cui tutto si dissolve in un eterno creazionismo nel quale si stempera la vita umana, e si deve intuire il monito di comprendere il relativismo delle singole umane figure. Di qui un monito: uomo, renditi conto di quanto sia breve e fragile la tua esistenza per sprecarla in meschinerie ed egoismi.

Dott. Prof. Aldo Maria Pero: Docente Universitario e Storico dell’Arte (Marzo 2015)

Commenta l'articolo con Facebook

News Correlate

Lascia un Commento