25/10/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Florida: riaperto lʼaeroporto di Fort Lauderdale

1 min read

E’ stato riaperto l’aeroporto di Fort Lauderdale, in Florida, dove ieri, venerdì 6 gennaio, un giovane di 26 anni ha ucciso cinque persone e ne ha ferite altre otto. L’uomo, Esteban Santiago, ha aperto il fuoco sui passeggeri nell’area bagagli. Resta ancora chiuso il Terminal 2, dove c’è stata la sparatoria, e si segnalano ancora cancellazioni di voli e ritardi.

sparatoria-miami-3

Intanto “Alcuni feriti della sparatoria all’aeroporto lottano ancora tra la vita e la morte”.

Lo ha detto il governatore della Florida, Rick Scott, aggiornando questa mattina i giornalisti sugli sviluppi nell’inchiesta sulla strage. “Stiamo lavorando per capire esattamente cosa sia accaduto”, ha aggiunto Scott. A sparare è stato un ex militare di origine ispanica, Esteban Santiago, pare con problemi mentali.

Esteban è atterrato a Ft. Lauderdale proveniente da Anchorage, in Alaska, dopo aver fatto scalo a Minneapolis.

(Joe Raedle/Getty Images)

Nell’area di ritiro bagagli avrebbe preso la sua pistola dalla borsa, legalmente imbarcata insieme alle munizioni, e aperto il fuoco. Su di lui le informazioni sono ancora contrastanti: nel suo passato ci sarebbero delle indagini per pedopornografia, ma le autorità non avrebbero raccolto prove sufficienti per procedere.
Nel 2016, secondo la Cbs, Santiago si sarebbe recato negli uffici dell’Fbi ad Anchorage denunciando di essere “costretto a combattere per l’Isis”.