Maltempo: odissea per centinaia di italiana bloccati a Istanbul

Odissea in Turchia per almeno 500 italiani, bloccati da venerdì all’aeroporto Ataturk di Istanbul, dopo la cancellazioni di numerosi voli a causa del maltempo che ha colpito il paese in questi giorni. L’ambasciata italiana ad Ankara, segue già da diversi giorni, in stretto contatto con il ministero degli Esteri e le competenti istanze turche, una vicenda che, assicurano fonti della Farnesina, è “in via di lenta risoluzione, con il progressivo miglioramento delle condizioni climatiche”.

download

Tuttavia la situazioni è ai confini della realtà nello scalo turco.

A preoccupare i passeggeri anche il rischio attentati visto che proprio in questo aeroporto, non molto tempo fa, dei terroristi hanno compiuto un massacro di pendolari che proprio come i nostri connazionali attendevano di partire. A Istanbul sono diverse centinaia i voli cancellati a causa di quella che il sindaco Kadir Topbas ha definito come “la più grande nevicata degli ultimi sette anni”, che ha portato alla sospensione anche del traffico navale sul Bosforo e al blocco alla circolazione dei tir.

istanbul_passeggeri_accampati_aeroporto_640_ori_crop_master__0x0_640x360

Ai viaggiatori in attesa viene garantito solo l’albergo per passare la notte, ma per motivi di sicurezza non sono stati riconsegnati i bagagli imbarcati.

Secondo le autorità turche aeroportuali i voli potrebbero riprendere oggi, ma tutto dipende dalle condizioni meteo. Nel frattempo la congestione dei voli in Turchia ha causato disagi anche in Kenya. Sarebbero infatti molti i nostri connazionali rimasti bloccati da giorni sulla costa del Paese africano, a Malindi e a Watamu, in attesa di rientrare in Italia via Istanbul.

News Correlate