Women’s March: in milioni contro Trump

Due milioni e mezzo i manifestanti in tutto il mondo che hanno aderito alla marcia delle donne organizzata nelle principali capitali contro l’insediamento di Donald Trump.

landscape-1485028140-elle-womens-march-06-getty

Lo riferiscono gli organizzatori del Women’s March.

Una marea umana si è riversata a Washington per la ‘marcia delle donne’, una mobilitazione nata da un’idea lanciata su Facebook e diventata un evento storico con circa 500mila persone che, nel primo giorno dell’amministrazione Trump, si sono riversate nella capitale per far sentire la propria voce. In un discorso infuocato, Madonna una delle più accanite oppositrici di Trump, ha detto di aver pensato molto di “far saltare la Casa Bianca” dalla elezione del tycoon, ma di aver scelto invece l’amore. La cantante nel suo intervento in diretta tv si lascia andare all’uso di parolacce, imbarazzando i network americani collegati in diretta, che tagliano corto, tolgono il collegamento e interrompono Madonna.

1485034849227

Proteste anche in altre 670 città americane e in 70 Paesi.

204640370-ca86b9bc-e7ba-49e2-9de7-a9746c303ee6

Il neo presidente Trump ha scelto Twitter per replicare alle proteste: “Ho visto la protesta, ma credevo che avessimo appena avuto delle elezioni. Perché non sono andati a votare?”

1049866926

E poi da Trump viene una frecciata alle contestazione da parte delle personalità dello spettacolo:

“Le celebrità nuocciono grandemente alla causa”. Inoltre da Trump, un commento ai dati relativi agli spettatori della cerimonia di giuramento. “Wow, i dati sugli ascolti televisivi sono appena usciti: 31 milioni di persone hanno visto l’inaugurazione, 11 milioni in più rispetto ai buoni ascolti di 4 anni fa!” 

News Correlate