02/08/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Bene Roma e Sassuolo: Fiorentina ancora Ko. Probabili formazioni di Milan-Benevento

3 min read

La Roma vince facile a Ferrara, il Sassuolo fatica invece contro la Fiorentina ma alla fine porta via 3 punti fondamentali per la salvezza. Questa sera di scena il Milan contro il Benevento

La Roma interrompe la striscia positiva della Spal, una serie di risultati utili che durava addirittura da 8 giornate. Grazie al 3-0 di oggi, i giallorossi salgono in classifica a quota 67 punti ed ora potranno concentrarsi sulla semifinale di Champions League, in programma martedì sera ad Anfield. A Ferrara vanno a segno Nainggolan e Schick, dopo l’autore di Vicari per l’1-0 iniziale. La classifica della Spal non è buona nonostante i tanti risultati utili, se domani il Crotone dovesse vincere ad Udine, scavalcherebbe la squadra di semplici che a quattro giornate dalla fine si ritroverebbe in terz’ultima posizione, come nella peggiore delle beffe.

La Fiorentina crolla a Reggio Emilia, il Sassuolo vince grazie ad una rete di Politano nel primo tempo. Gli emiliani con 37 punti sono praticamente salvi, la Fiorentina invece con 2 sconfitte consecutive mette a rischio la qualificazione europea, dopo un cammino importante fatto di sole vittorie.

Questa sera tocca al Milan approfittare dello stop viola, un solo risultato per i rossoneri che contro il Benevento non potranno assolutamente fallire, c’è da difendere il piazzamento minimo in Europa League, contro una squadra ormai prossima alla retrocessione. Dal canto suo il Benevento fa capire che non regalerà niente, il che significa che la squadra di Gattuso dovrà fare molto di più di quanto fatto nelle ultime quattro gare di campionato. 2 goal nelle ultime quattro partite e zero vittorie, vale a dire addio Champions mentre l’Europa League si ritrova improvvisamente in bilico. Gattuso corre ai ripari e memore dei consigli di Berlusconi potrebbe tornare alle 2 punte, passando dal 4-3-3 al 4-4-2. Un cambio sperimentato quest’anno anche in Europa, non il massimo dal punto di vista del gioco ma sicuramente più offensivo nella zona centrale del campo. Un cambio che vedrà per forza di cose l’esclusione di Suso, la terza in stagione per scelta tecnica. Ne gioverà invece Borini, pensato da Gattuso come esterno destro nel centrocampo a 4, con Kessie e Biglia in mezzo e Bonaventura dalla parte opposta. Dunque Cutrone ed Andrè Silva per mandare il Benevento in Serie B ma soprattutto per portare il Milan in Europa League, tenendo a distanza Fiorentina, Atalanta e Sampdoria. Per il resto in difesa si rivedrà a destra Calabria, mentre al centro sarà ancora il colombiano Zapata ad affiancare Bonucci.

 

Nel Benevento De Zerbi sembra orientato ad optare per un 4-2-3-1 con Diabate vertice alto e Sandro e Cataldi che torneranno nell’undici titolare. La squadra campana, ad un passo dalla Serie B, per rinviare la retrocessione dovrebbe battere i rossoneri e sperare che la Spal non faccia nemmeno un punto in casa contro la Roma.

MILAN (4-4-2): Donnarumma G.; Calabria, Bonucci, Zapata, Rodriguez; Bonaventura, Kessié, Biglia, Borini; Cutrone, André Silva.

BENEVENTO (4-2-3-1): Puggioni; Sagna, Djimsiti, Tosca, Letizia; Cataldi, Sandro; Brignola, Iemmello, Djuricic; Diabaté.