20 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Benessere ed estetica, settori in forte crescita a livello mondiale

2 min read

In un modo sempre più fatto di web e social network, diventa sempre più “importante” apparire e mostrare il meglio del proprio lato estetico.

Per questo motivo, donne, ma anche uomini, si affidano oggi sempre di più ai servizi di estetica e ai trattamenti benessere, con l’obiettivo di dare nuovo vigore al proprio aspetto.

A conferma del trend, oltre alle classiche attività come i centri estetici, in questo 2019 sono in forte crescita in Italia e nel resto del mondo anche molti altri servizi legati al wellness, come palestre, trattamenti di ogni genere e tutto quello che è finalizzato alla cura e al trattamento del corpo ma anche della mente.

La wellness economy è uno dei mercati che sono in forte espansione dal 2015, con un tasso di crescita del 6,4%, quasi il doppio rispetto all’economia mondiale.

Secondo il Global Wellness Institute, nel 2017, il settore ha realizzato un fatturato a livello mondiale di 4,2 trilioni di dollari, questi numeri indicano in modo inequivocabile che aprire un centro estetico, come ripreso dal blog di Contributipmi, o qualunque attività nel settore benessere rappresenta un’ottima iniziativa imprenditoriale in grado di poter generare guadagni interessanti.

Dall’analisi dettagliata dei dati, le attività del settore che generano maggior fatturato sono quelle legate alla personal care, beauty care e all’anti-aging, seguito da tutte quelle collegate alla forma fisica e alla perdita di peso.

Da non dimenticare, infine, tutto il filone che si rifà al turismo del benessere quali SPA, servizi termali, che occupano anche loro un ruolo importante in termini di fatturato e di crescita annuale.

Anche nel campo delle costruzioni e dell’edilizia vengono, sempre di più, introdotti concetti legati al benessere, con i nuovi immobili a destinazione commerciale, residenziale e istituzionale che sono realizzati seguendo criteri e valori wellness-oriented.

Guardando al settore wellness in Europa, troviamo che le attività legate al fitness sono molto più praticate e diffuse rispetto alle altre zone del mondo, con un giro di affari pari a 26,3 miliardi di euro, davanti anche agli Stati Uniti che si fermano a quota 23 miliardi spesi.

L’Europa rappresenta una delle mete turistiche più ambite per quello che riguarda il fitness e il benessere, con l’Italia che ricopre un ruolo sicuramente importante, mentre la seconda meta ambita è l’Asia-Pacifico, dove è possibile scoprire il fascino dello yoga e della meditazione, ma anche massaggi e medicina olistica.

A testimoniare l’importanza di questo settore a livello europeo sono i numeri riguardanti l’occupazione, sono infatti 7 milioni gli addetti che sono impiegati in attività legate a fitness e salute della persona.