Berlusconi: “La modifica della legge Severino era nel Patto del Nazareno”

Ieri sera Silvio Berlusconi, ha rilasciato dichiarazioni importanti a “Porta a Porta” in chiave futura: “Ciò che conta in questo momento è che il centrodestra sia unito”, ha detto il fondatore di forza italia “Faremo opposizione in Parlamento rimanendo uniti, non era accaduto negli ultimi anni” ha aggiunto lo stesso precisando poi che “il nuovo leader del centrodestra sarà anche il candidato premier alle prossime elezioni politiche che sempre a suo giudizio si terranno tra un paio d’anni”.

In merito al leader leghista dice: “Salvini è nella Lega da sempre e ha il merito di aver preso la Lega al 4% e di averla portata al 14%. Ci fa piacere perché rafforza il centrodestra. Ho con lui un rapporto cordiale e sono convinto che questo rapporto potrà sfociare in un accordo di programma di governo”. Poi confrontando il nuovo leader del Carroccio con il suo predecessore dice: “Io non vedo enormi differenze tra Umberto Bossi e Matteo Salvini. All’inizio fu difficile un accordo con Bossi che cadde nel tranello di Scalfaro che, dopo il mio avviso di garanzia, gli disse che io ero nel baratro e se non mi lasciava ci finiva anche lui. Il governo eletto dal popolo cadde e quello fu il primo colpo di Stato”.

Il cavaliere ha poi rivelato che “La modifica della legge Severino era nel Patto del Nazareno”.

Proprio sulla Severino arriva la replica di Matteo Renzi. “Forse è una delle sue barzellette, ma non fa ridere – dice – Io non ho mai promesso a Berlusconi una modifica della Severino. Probabilmente si confonde con l’altro Matteo”.

News Correlate

Lascia un Commento