04/12/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Berlusconi prosciolto definitivamente dalla Cassazione

2 min read

La decisione dei supremi giudici di convalidare la decisione d’appello e assolvere Silvio Berlusconi è giunta dopo una camera di consiglio durata circa nove ore.

La Cassazione rende definitiva l’assoluzione dell’ex premier Silvio Berlusconi dalle accuse di concussione e prostituzione minorile.

In primo grado il cavaliere era stato condannato a sette anni di reclusione dal tribunale di Milano. Il 18 Luglio, in appello, invece, fu prosciolto. I giudici hanno convalidato l’appello, assolto Berlusconi e rigettato il ricorso del sostituto procuratore della Corte d’appello milanese Pietro De Petris.

Tra le prime reazioni quelle del consigliere politico di Berlusconi, Giovanni Toti

“un’ottima notizia che risarcisce solo in minima parte tutto quello che ha subito Berlusconi e con lui tutti i moderati italiani in questi anni. Quello che si conclude con una doverosa assoluzione è un processo che mai si sarebbe dovuto celebrare”

Da Arcore arriva la notizia che l’ex premier è felice e pronto a tornare in campo e a dare battaglia per modificare la legge Severino che gli impedisce di candidarsi.

Le motivazioni del verdetto saranno depositate entro 90 giorni secondo quanto prevede il codice di procedura penale.

La notizia dell’assoluzione dell’ex capo di governo ricompatta Forza Italia. Dopo la reazione di Toti sono in molti ad intervenire anche via twitter, da Maurizio Gasparri che parla di “fine di una persecuzione”, a Debora Bergamini che scrive di una “grande gioia dopo tante amarezze e montature”. Tra gli azzurri però ci si chiede ora “chi ripagherà il Cavaliere per quanto accaduto”, tra i primi a domandarselo sono Luca D’Alessandro, Anna Maria Bernini.

Lascia un commento