21/06/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Birmania, Suu Kyi in collegamento video al processo: “Sta bene”

1 min read

Aung San Suu Kyi sta bene. Lo fa sapere l’avvocato della leader della Birmania deposta dal colpo di stato dell’esercito, comparsa in collegamento video davanti al giudice che dovrà processarla per “importazione illegale di walkie-talkie” e “per aver organizzato una protesta durante la pandemia“. Suu Kyi, 75 anni, non appariva in pubblico dal giorno del golpe, il primo febbraio. Il processo alla premio Nobel per la pace inizia mentre il Paese è attraversato da una crescente ondata di protesta contro i militari. Le manifestazioni si susseguono e si moltiplicano le azioni di disobbedienza civile e di boicottaggio. Le forze armate reagiscono con una repressione sempre più brutale. Anche ieri hanno  sparato sulla folla  e tra i dimostranti ci sono stati almeno 18 morti.

Le Nazioni Unite hanno condannato la violenta repressione e hanno esortato la giunta militare a smettere di usare la forza sui manifestanti pacifici. “Condanniamo fermamente l’escalation di violenza contro le proteste in Myanmar e chiediamo ai militari di interrompere immediatamente l’uso della forza contro manifestanti pacifici”, ha detto in una nota Ravina Shamdasani, portavoce del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite.