Bollette in lieve calo nel primo trimestre 2015

E’ stato comunicato dall’Authority l’aggiornamento delle bollette energetiche valido per i primi tre mesi dell’anno.
Per il metano non ci saranno grandi variazioni nei primi tre mesi del 2015. Si registrerà un lieve calo dello 0,3%. Leggermente più sensibile il calo della spesa della luce che scende del 3%.

I dati, per la precisione, valgono per le famiglie e le piccole imprese ossia per coloro che non sono passati al mercato libero.

In una nota dell’Autorità vengono sottolineati i motivi della riduzione dei costi

“La riduzione per l’energia elettrica nel prossimo trimestre è sostanzialmente dovuta al calo dei costi per l’acquisto della “materia energia” e per il mantenimento in equilibrio del sistema compensato in parte dall’aumento delle tariffe a copertura dei costi fissi di rete, da distribuire su una minore quantità di energia a causa del calo dei consumi, e da un leggero adeguamento degli oneri di sistema”

Intanto l’associazione dei consumatori Adiconsum prima ha commentato con favore le riduzioni dell’ultimo trimestre poi però ricordato come famiglie e Pmi vengano da un decennio di aumenti

“Dal 2004 ad dicembre 2014 le tariffe energetiche hanno registrato nel nostro paese un aumento medio del +39,2%, determinando una maggiore spesa complessiva a famiglia pari a 470 euro rispetto a 10 anni fa, più 188 euro luce e più 282 euro il gas. Per questo è necessario operare per giungere ad una sensibile riduzione delle bollette in favore degli utenti, abbattendo la tassazione che pesa per il 36% sul prezzo finale pagato dai consumatori, contro una media europea del 20%”

News Correlate

Lascia un Commento