06/05/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Bollettino Covid-19: 13.447 nuovi positivi e 476 decessi. Bloccato il vaccino Johnson & Johnson

2 min read

Secondo gli ultimi dati del bollettino Covid, sono 13.447 i nuovi positivi in Italia nelle ultime 24 ore su 304.990 tamponi effettuati. Ancora altro il numero dei decessi: 476. Il tasso di positività è al 4,4%, in calo rispetto al 5,1% di domenica. I guariti e dimessi nelle ultime 24 ore sono invece 18.160.

Sul fronte vaccini: sono 13.377.145 le dosi somministrate in Italia, ossia l’85,9% del totale di quelle consegnate. Sono i dati del report online del commissario straordinario per l’emergenza sanitaria aggiornato alle 17:10 di oggi. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi e quindi immunizzate al Covid sono 4.018.236.

Intanto nel giorno dell’arrivo di 184mila dosi del vaccino della Johnson & Johnson all’hub della Difesa di Pratica di Mare, il New York Times dà notizia che le autorità sanitarie degli Stati Uniti hanno deciso di sospendere immediatamente, in via precauzionale, l’uso del vaccino monodose anti-Covid, dopo che sei pazienti (su 6,8 milioni di somministrazioni) hanno manifestato rare forme di trombosi a distanza di alcune settimane dalla somministrazione del siero americano. Tutti i casi riguardano donne tra i 18 e i 48 anni di età.

La stessa Johnson & Johnson, che ha consegnato oggi le sue dosi di vaccino anti-Covid anche in Europa, ha deciso di “ritardare il lancio” del proprio siero nel vecchio continente, “in un’ottica di trasparenza e in attesa delle valutazioni delle autorità sanitarie europee”.

Sul fronte delle riaperture delle attività: “la decisione sarà presa probabilmente la prossima settimana dal Consiglio dei ministri”, ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, durante l’incontro al Mise con i rappresentanti di Fipe-Confcommercio. Il ministro, pur precisando che non è possibile indicare con certezza una data per le riaperture, ha però sottolineato che gli indicatori stanno migliorando”.

E oggi attimi di tensione si sono registrati al Circo Massimo a Roma, durante il sit-in di commercianti arrivati da tutta Italia contro le chiusure anti-Covid. Un gruppo di manifestanti si è staccata dal presidio e ha tentato di procedere in corteo verso Palazzo Chigi, ma la polizia li ha bloccati. A far desistere il gruppo dal suo intento anche un altro gruppo di manifestanti che ha ribadito di “non volere atti di violenza”. Gli esercenti hanno manifestato in piazza in 21 città italiane.

Un gruppo di ristoratori, sotto la sigla ‘Tutela Nazionale Imprese’, ha invece bloccato la circolazione, invadendo per protesta, la carreggiata all’altezza dell’autostrada Orte, sulla A1, in direzione Nord.