15/08/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Bollettino Covid-19, sono 2.527 i nuovi positivi, 79 i decessi

2 min read

La mappa del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie colora di rosso scuro quasi tutto il Nord-Est della Penisola, solo 4 le regioni in giallo, Sardegna, Sicilia, Puglia, Molise e Umbria, mentre il resto dell’Italia è in rosso. Nelle ultime 24h, 2.527 i nuovi casi di positività su 312.828 tamponi, 79 i decessi. Il tasso di positività è al 4% e risultano ancora in crescita i ricoveri ordinari e quelli in terapia intensiva.

Accelera però la campagna vaccinale: in sette giorni 223mila prime dosi, per un aumento del 31,7%, grazie al Super Green Pass, mentre è boom di richiami e booster: 2,6 milioni, ovvero il 52,6% in più.

E sulle scorte arrivano le rassicurazioni del sottosegretario Costa: “Per quanto riguarda le scorte non abbiamo difficoltà per approvvigionamento sia di Moderna che di Pfizer, quindi le Regioni sono in condizione di procedere velocemente”. Sull’andamento delle vaccinazioni, Costa ha quindi assicurato che il dato tiene e che la campagna vaccinale procede bene: “la macchina ha mostrato che è in grado di somministrare un numero importante di vaccini. L’altro ieri abbiamo superato nuovamente le 500.000 somministrazioni giornaliere, dato che ci eravamo posti come obiettivo a inizio campagna vaccinale”.

Pierpaolo Sileri è invece tornato sulla proroga dello stato di emergenza nel 2022: intervenuto alla trasmissione ‘L’Italia s’è desta’, su Radio Cusano Campus, il sottosegretario alla Salute ha ribadito che “tutto dipenderà da quella che sarà l’evoluzione della pandemia da Covid. Ne siamo quasi fuori, la variante Omicron rimescola un po’ le carte, vediamo come si procede con le prime e con le terze dosi. Se necessario dovrà essere prolungato, ma comunque per poco tempo”. Secondo Sileri comunque, la variante Omicron “va ridimensionata entro certi limiti, nel senso che dobbiamo aspettare risultati più certi”.

Sulla variante Omicron arrivano le rassicurazioni dell’Aifa. Secondo il direttore generale Nicola Magrini, “i dati che sono arrivati, dopo le nubi nere con cui era annunciata Omicron, sono favorevoli”. Per quanto riguarda la capacità dei vaccini di proteggere dalla variante sudafricana, “il primo dato indicato da Pfizer sul suo vaccino è rassicurante, attendiamo altre conferme”. Ma anche “un anticorpo monoclonale ha passato il test Omicron, sotrovimab di Gsk”.