10/12/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Cade la valle del Panshir, l’Afghanistan è in mano ai talebani

1 min read

L’Afghanistan è in mano ai talebani. Secondo quanto hanno annunciato gli estremisti, anche la valle del Panshir, l’ultima sacca di resistenza, è caduta. Le milizie ribelli avrebbero messo in fuga tutti i pochi combattenti rimasti. Il portavoce principale dei talebani, Zabihullah Mujahid, ha rassicurato la popolazione del Panshir: “Voi siete tutti nostri fratelli; serviremo insieme per un obiettivo e una nazione”.

Da quanto viene riportato, durante la battaglia è rimasto ucciso Fahim Dashti, il portavoce del gruppo che sta combattendo i talebani. A riferirlo due funzionari della resistenza. Sempre fronte resistenza, il Fronte di Resistenza Nazionale ha affermato di essere presente in posizioni strategiche in tutta la valle, aggiungendo che “la lotta contro i talebani e i loro partner continuerà”.

Le mosse dell’Occidente. A poche ore dall’annuncio della caduta del Panshir, il segretario di Stato americano Antony Blinken è partito per il Qatar. L’obiettivo è quello di cercare un fronte unito con gli alleati. Il ricco emirato del Golfo è un centro per la diplomazia sull’Afghanistan e i suoi governanti hanno mantenuto stretti legami con gli ex ribelli afgani, al potere da metà agosto.

Autore