25 Ottobre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Calcio e Covid: Ronaldo positivo asintomatico. Italia: falso allarme per El Shaarawy

2 min read

La notizia che ha fatto il giro del mondo in pochi minuti mandando in tilt media e social: Cristiano Ronaldo positivo al coronavirus. Le prime indiscrezioni trapelate nella serata di lunedi 12 ottobre in seguito a un tampone incerto, hanno pertanto trovato conferma con il comunicato ufficiale della Federcalcio portoghese. CR7 sarà dunque costretto a saltare la sfida di Nations League contro la Svezia in programma mercoledi 14 ottobre. Il fuoriclasse lusitano è asintomatico e sta bene ma ovviamente si trova in isolamento. “Mi ha detto che sta prendendo il sole”, ha rivelato il suo compagno di squadra juventino Giorgio Chiellini.

Proprio lunedi sera Ronaldo postava un selfie a cena con tutti i compagni: tavolata a distanziamento zero e senza mascherine. Tutto questo nonostante nei giorni scorsi altri due calciatori del Portogallo, José Fonte e Anthony Lopes, fossero risultati positivi al Covid. Successivamente, il c.t. Fernando Santos, in conferenza stampa, ha spiegato la situazione: “Ieri notte Cristiano è entrato in isolamento, dopo il secondo test positivo. E’ in stanza anche se dice che vuole giocare. Sta bene e non ha problemi”.

Il piano per il pieno recupero del fuoriclasse lusitano. Cristiano Ronaldo dovrebbe restare in Portogallo almeno fino al termine di questa settimana. Secondo un’indicazione di massima, al momento è in programma che si sottoponga a un nuovo tampone non prima di cinque giorni. Solo a quel punto, nel caso in cui fosse verificata una negatività al Covid-19, si potrebbe valutare un rientro del campione in Italia.

Sollievo finale invece per l’ItalMancini. Dopo un pomeriggio di grande apprensione, il gruppo azzurro può tornare a sorridere. El Shaarawy, in un primo momento positivo ma “a bassa carica”, in serata è risultato negativo oltre che al test sierologico anche al secondo tampone. Un allarme scattato proprio alla vigilia dell’importante sfida di Nations League a Bergamo contro l’Olanda.

Dalla preoccupazione al sospiro di sollievo. Ininizialmente, il medico della Nazionale, Andrea Ferretti, aveva spiegato: “Il tampone fatto dall’ex giocatore della Roma all’arrivo a Bergamo è risultato a bassa carica, e potrebbe anche essere un falso positivo. Tutti hanno eseguito i tamponi e lo stesso ‘Faraone’ ha fatto anche il sierologico che è risultato negativo”. In serata fortunatamente è la buona notizia.