29/06/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Calciomercato: la Juventus e il futuro, il sogno è ripartire da Paul Pogba

2 min read

La Juventus per ripartire alla grande dopo la stagione più deludente degli ultimi 10 anni, pensa a ricostruire. Ovviamente, il reparto che a oggi necessita più degli altri di una vera e propria rifondazione è il centrocampo, e allora il primo obiettivo è far tornare Paul Pogba che fa già sognare il popolo bianconero. Maurizio Arrivabene, però, prova a smorzare gli entusiasmi dei tifosi, smentendo ogni trattativa con il centrocampista francese.

Le parole dell’amministratore delegato juventino. Arrivabene commenta le voci di mercato dicendo: “Chiariamo una cosa: Pogba è un giocatore del Manchester United e quindi serve rispetto per lui e per la sua squadra. Detto questo, i procuratori di Pogba sono anche quelli di Kean e di Pellegrini e normalmente ci si incontra. Ma Pogba non era per niente soggetto dell’incontro. Ci troviamo di fronte a un ricambio generazionale, è normale che si debba ricostruire. La vittoria è l’unica cosa che conta, oggi o domani”.

Il summit per Pogba. In realtà, nel vertice con l’entourage del giocatore transalpino guidato dall’avvocato Rafaela Pimenta (agente che cura gli interessi del “Polpo” dopo la morte di Mino Raiola), le parti hanno cercato di capire se davvero è possibile intavolare una trattativa tra la Juve e il nazionale francese che è in scadenza di contratto con il  Manchester United; lo scoglio da superare però non è semplice perchè riguarda le  richieste d’ingaggio, sicuramente troppo alte per il dissanguato bilancio di Madama.

La situazione al momento. Se da una parte c’è la volontà di Pogba di tornare a Torino, dall’altra c’è una proposta economica troppo bassa rispetto a quella del Paris Saint Germain. Il club parigino è molto interessato al centrocampista e a oggi è da considerare in pole. I bianconeri non mollano e puntano sul fattore sentimentale. Da quanto si apprende, l’idea è quella di mettere sul piatto 8 milioni a stagione più bonus, sfruttando gli sgravi fiscali del “Decreto Crescita”. A oggi però Pogba ai Red Devils guadagna quasi il doppio: 15 milioni di euro l’anno.

Le precisazioni di Maurizio Arrivabene. L’amministratore delegato bianconero infine parla così della rivoluzione in arrivo: “Partiamo dalla disponibilità, che è legata alla sostenibilità. L’ho detto con l’acquisto di Vlahovic, la mossa di gennaio era stata fatta per anticipare il mercato. Come costudiremo la squadra? Su quella che è la sostenibilità, ma soprattutto con un bilanciamento tra giovani ed esperti. Sul discorso della necessità di un centrocampista forte sono d’accordo, stiamo valutando. Serve un corretto equilibrio tra difesa, attacco e centrocampo”. I tifosi bianconeri sperano perchè non hanno ancora digerito una stagione da zero titoli.