27 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Campionato anticipato: la Juventus espugna la Genova blucerchiata con CR7 e si gode il primo posto da sola

2 min read

Per un motivo o per un altro, è calcio tutto l’anno. In particolare, è sempre campionato tra anticipi, anomali spezzatini e recuperi. Domenica prossima 22 dicembre alle 17.45 ora italiana si giocherà la finale di Supercoppa italiana tra la Juventus campione d’Italia in carica e la Lazio vincitrice della Coppa Italia edizione 2018-2019. Ancora una volta, il trofeo verrà assegnato a pochi giorni dalla fine dell’anno, anzichè in estate come sarebbe giusto e come accade nei principali campionati europei. E soprattutto, la sfida andrà in scena lontano dal Belpaese: stavolta a Riad in Arabia Saudita. Un unicum tutto italiano in omaggio al “dio denaro” prodotto da sponsor e televisioni. L’ultima Supercoppa tricolore fu assegnata il 16 gennaio scorso sempre in Arabia Saudita ma il quel di Gedda: Juventus-Milan 1-0, gol di Cristiano Ronaldo. Per questo motivo, oggi è andata in scena Sampdoria-Juventus valida per la 17° giornata di Serie A. Mentre Lazio-Verona è stata rinviata al 5 febbraio del 2020.

Juve corsara a Marassi e nuovamente capolista in solitaria in attesa di Inter-Genoa di sabato prossimo. Dopo la sconfitta di Roma contro la Lazio (finora l’unica caduta bianconera stagionale tra Serie A e Champions), secondo successo di fila per la Vecchia Signora che supera 2-1 la Samp di Ranieri e si porta momentaneamente a +3 sui nerazzurri di Antonio Conte. Al Luigi Ferraris di Genova decidono le perle di Dybala e Cristiano Ronaldo. In mezzo, il pareggio firmato Caprari. Succede tutto nel primo tempo: Dybala la sblocca al 19’ con un gran sinistro al volo, poi Caprari pareggia sfruttando un doppio errore di Alex Sandro, tanto balbettante dietro quanto incisivo davanti (suoi i due assist-gol). In chiusura di primo tempo il gran gol di CR7, che vola in cielo sopra Murru e batte Audero. Nella ripresa Matuidi si divora di testa il gol della sicurezza, ma Buffon non deve compiere grandi parate. Nel recupero discutibile espulsione di Caprari per doppia ammonizione. La Juve si conferma capolista, mentre la Samp perde terreno nella corsa salvezza (nella foto Afp-Gazzetta.it: Ronaldo e Dybala festeggiano).

Sassuolo, preziosa vittoria in chiave lotta per non retrocedere. Nel recupero della settima giornata di Serie A, partita rinviata il 4 ottobre scorso per la morte del patron neroverde Giorgio Squinzi, gli emiliani di De Zerbi vincono per 2-0 in casa del Brescia lasciando i lombardi al terzultimo posto in classifica. Interrotta dunque la serie positiva bresciana (due vittorie consecutive) cominciata con il ritorno in panchina di Corini. Al Rigamonti decidono le reti di Traorè nel primo tempo e di Ciccio Caputo nella ripresa. Il successo consente al Sassuolo di agganciare Verona e Bologna all’11° posto e di portarsi a +6 dalla zona retrocessione.