26/09/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Canada, sparatoria in una moschea a Quebec City: 6 morti

1 min read

Sei persone sono state uccise e altre otto sono rimaste ferite durante una sparatoria in una moschea di Quebec City, in Canada. L’attacco è avvenuto intorno alle 20 ora locale, nella sezione maschile del centro islamico, mentre una cinquantina di persone era raccolta in preghiera nel luogo di culto. La polizia, che indaga per terrorismo, ha reso noto che due persone sono state arrestate. Non è escluso che ve ne siano altre in fuga.

“Un attacco terroristico contro i musulmani”: con queste parole il primo ministro canadese Justin Trudeau ha definito l’attacco omicida alla moschea. “E’ straziante vedere una simile violenza insensata”, ha aggiunto in un comunicato sottolineando che le forze dell’ordine canadesi “faranno il possibile per catturare i responsabili di questo atto e di tutti gli atti di intolleranza”. Poi il cordoglio “Stasera i canadesi piangono per le persone uccise in un attacco codardo in una moschea a Quebec City. I miei pensieri sono per le vittime e le loro famiglie”.

Vicinanza è stata espressa anche dal premier italiano Paolo Gentiloni. “Il governo italiano è vicino alle vittime, ai familiari e alla comunità musulmana canadese”. Così il Presidente del Consiglio che ha poi manifestato solidarietà alla “stragrande maggioranza dei cittadini di fede islamica che vivono nei nostri Paesi e città e che rifiutano il terrorismo fondamentalista e anzi ne sono spesso vittime”.