23 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Caso Regeni: anche l’Egitto sospende i rapporti con l’Italia

1 min read

Rapporti sempre più tesi tra Italia ed Egitto in merito alla morte del ricercatore friulano Giulio Regeni. In seguito alla decisione comunicata dal presidente della Camera, Roberto Fico, di sospendere i rapporti col Parlamento egiziano in mancanza di una svolta sul caso, le autorità egiziane hanno deciso di attuare il medesimo comportamento nei confronti del governo del nostro Paese.

“Non possiamo che agire nello stesso modo”, ha dichiarato il segretario della Commissione Affari esteri del Parlamento egiziano, Tarek El Khouly, che precisando di esprimere un’opinione del tutto personale, ha ricordato come l’Egitto tratti con gli altri Paesi sulla base del principio di reciprocità.

Il parlamentare egiziano ha poi sottolineato che la decisione della Camera italiana di interrompere i rapporti con l’Egitto è “ingiustificata e scoretta”, in quanto in Italia ci sono casi analoghi che non fanno scattare un boicottaggio da parte de Il Cairo. “Anche noi abbiamo cittadini egiziani e abbiamo presentato richieste a loro riguardo seguendole con il ministero degli Affari esteri”, ha dichiarato El Khouly, che ha fatto riferimento ad alcuni cosiddetti “Regeni egiziani”, ossia giovani egiziani scomparsi in Italia e che sono stati vittima di alcuni crimini orribili.