29/06/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Centrodestra, botta e risposta Salvini-Gelmini sulle critiche a Berlusconi

1 min read

Nuove fibrillazioni nel centrodestra nonostante gli sforzi dei leader per tenere compatta la coalizione. Pomo della discordia ancora le frasi “filo-Putin” pronunciate da Silvio Berlusconi sul palco della convention di Napoli che hanno suscitato le reazioni avverse dei fedelissimi azzurri. A correre in sostegno del leader di Fi è oggi Matteo Salvini che difende il cavaliere all’accusa di ambiguità rivoltagli dalla ministra forzista Mariastella Gelmini. “Prima di criticare Silvio Berlusconi qualcuno dovrebbe contare fino a cinque” ha detto il leader della Lega a margine del suo intervento alla scuola di formazione politica del partito a Milano. “Con tutto il rispetto – ha aggiunto – Silvio Berlusconi è Silvio Berlusconi, con tutto quello che ha fatto nella vita. A uno può piacere o meno, ma lascia traccia nella storia del nostro Paese”.

Non si è fatta attendere la replica di Mariastella Gelmini, che ha commentato piccata: “Invito il segretario della Lega, Matteo Salvini, a rispettare il dibattito interno ad un partito che – per il momento – non è il suo. Ho posto in Forza Italia un tema di linea politica su una posizione che comprendo bene non sia quella di Salvini – ha spiegato – ma che riguarda la collocazione europeista ed atlantista di Forza Italia. Un problema che evidentemente esiste – ha sottolineato il ministro – visto che per due volte il partito è dovuto intervenire a chiarire, a prescindere da me”.