15/08/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Champions: Atalanta, missione fallita e agli ottavi ci va il Villareal

2 min read

Ultimo turno della fase a gironi di Champions League: dopo il rinvio della partita per neve, niente da fare per l’Atalanta. A Bergamo finisce 3-2 per il Villareal e sono gli spagnoli ad accedere agli ottavi di finale; la Dea retrocede ai play-off di Europa League e l’amarezza in casa nerazzurra è tanta, ma, la compagine di Gasperini si è svegliata troppo tardi fallendo la terza qualificazione consecutiva agli ottavi. E così, l’Italia porta al turno successivo soltanto Juventus e Inter.

La partita del Gewiss Stadium. Orobici in svantaggio dopo soli 3 minuti: segna Danjuma. Al 43′  la mazzata con il raddoppio di Capoue. A inizio ripresa è ancora Danjuma al 54′ a mettere il punto esclamativo sul match. Come detto, l’Atalanta si sveglia tardi: accorcia con Malinovskyi (71′) e Zapata (80′) ma non basta. Peraltro, ricordiamo che anche con il pareggio la Dea sarebbe stata eliminata.

I motivi della sconfitta bergamasca. Di fatto, è mancata la solita squadra intensa e tambureggiante che siamo abituati a vedere in campionato; i ragazzi del Gasp sono stati lenti, prevedibili e troppo vulnerabili in difesa. Ma lo sappiamo, in Europa è tutta un’altra cosa. Il finale arrembante e i tre legni colpiti nella ripresa non sono bastati: non potevano bastare. Il Villareal dell’ottimo tecnico Unai Emery, autentico “re di Coppe”, ha meritato di passare il turno.

Ecco tutte le squadre qualificate agli ottavi di finale di Champions. Real Madrid, Atletico Madrid, Inter, Liverpool, Paris Saint Germain, Manchester City, Ajax, Sporting Lisbona, Bayern Monaco, Manchester United, Chelsea, Juventus, Villareal, Benfica, Lilla e Salisburgo. Il sorteggio è in programma alle ore 12 di lunedi 13 dicembre a Nyon in Svizzera. A seguire andrà in scena il sorteggio che interessa l’Atalanta, ovvero quello per gli abbinamenti dei play-off di Europa League che di fatto sono 16esimi di finale nella cervellotica nuova formula voluta dal presidente dell’Uefa Ceferin.