03/10/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Champions, figuraccia Juve: tris Villareal a Torino e bianconeri eliminati

2 min read

Il non gioco della Juventus, condito da un ritorno al caro veccchio catenaccio all’italiana, può bastare nella mediocrità della Serie A unito a qualche colpo di fortuna o a qualche arbitraggio favorevole, ma non può bastare in Champions League. Juve, che figuraccia: ne prende 3 in casa dal Villarreal e va fuori dalla Champions. L’Europa è un’altra cosa. E così l’Italia perde anche l’unica squadra rimasta in corsa nell’Europa che conta dopo le eliminazioni di Milan, Atalanta e Inter. Ribadiamo un concetto: saremo anche campioni d’Europa a livello di nazionali, ma, come squadre di club siamo messi proprio male. Juventus-Villareal 0-3 e terza eliminazione di fila agli ottavi per i bianconeri.

La gara dell’Allianz Stadium. Dopo l’1-1 del match d’andata in terra iberica, serviva una vittoria per volare ai quarti e invece è arrivata una gran brutta sconfitta. Il “Sottomarino giallo” silura la Vecchia Signora nell’ultimo quarto d’ora di gioco. Sblocca il punteggio Gerard Moreno su rigore al 78′, raddoppia Pau Torres all’85’, tris di Arnault Danjuma al 92′ ancora dal dischetto. Game over. Come avvenuto praticamente sempre in questa stagione, si è vista una discreta Juve soltanto nella prima mezz’ora. Poi calo di tensione e tanti errori individuali. Sul taccuino juventino della partita solo qualche bella parata di Rulli e una traversa di Vlahovic.

Allegri dunque si inchina al “re di coppe”. Dopo aver vinto le ultime sei gare casalinghe, la Juventus si arrende allo specialista dell’Europa League: quell’Unai Emery che fino a oggi però non era mai riuscito a portare le sue squadre oltre gli ottavi di finale di Champions League. In tal modo, il Villareal entra nelle magnifiche 8 d’Europa. Venerdi 18 marzo il sorteggio per gli abbinamenti dei quarti. Nell’urna ci saranno anche: Real Madrid, Atletico Madrid, Manchester City, Bayern Monaco, Benfica, Chelsea e Liverpool. Dunque: 3 inglesi, 3 spagnole, una tedesca e una portoghese. Ancora una volta purtroppo, nessuna italiana. Protagonisti del pallone italico: meditate gente meditate.