27/11/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Champions League: la Juventus esce sconfitta anche contro l’Olympiacos e la qualificazione è a rischio

1 min read

Non c’è pace per i bianconeri in Europa, che in trasferta contro l’Olympiacos si fanno superare per 1-0 grazie alla rete di Kasami.

Primo tempo completamente in mano ai greci, che approfittando della poca audacia della Juventus, fanno un po’ come gli pare. Buffon e i compagni di reparto Bonucci, Chiellini e Ogbonna si ritrovano una bella gatta da pelare contro Mitroglu, Domiguez e Kasami. E’ proprio quest’ultimo che sblocca la partita segnando al minuto 35.

Nella ripresa esce Pirlo, praticamente un fantasma, ed entra Marchisio. Le cose iniziano a girare, ma contro un ottimo Morata prima, poi su Pogba e Tevez, le mani di Roberto prendono tutto e la porta degli ellenici rimane inviolata fino alla fine.

Da Allegri a Tevez tutti esprimono grande rammarico del post-partita, il tecnico è ancora convinto di poter passare il turno, mentre ascoltando le parole di Buffon e dell’Apache si capisce chiaro e tondo il malumore nello spogliatoio.

Buffon:
Ogni sconfitta complica il cammino. Abbiamo fatto un ottimo secondo tempo, non meritavamo di perdere perché abbiamo creato tante palle gol. C’è molto rammarico.

Tevez:
Storicamente la Juve va bene in campionato e fatica in Champions, ma se pensiamo di essere una grande squadra dobbiamo cambiare questo. Dipende solo da noi.

La Juventus ora è ultima nel girone a pari punti con il Malmoe (3pti) che è stato massacrato dall’Atletico per 5-0. Gli spagnoli e i greci dell’Olympiacos sono primi a 6 punti.

Autore

Lascia un commento