Charlotte all’arancia

Siamo ancora in pieno inverno e gli agrumi la fanno da padroni, il che va bene per la nostra salute viste le vitamine che contengono.

Vi confesso che io, ogni mattina, non mi faccio mai mancare una bella spremuta ed il mio fisico mi ringrazia e mi ripaga, facendomi resistere alle influenze. Giusto stamane mentre ne gustavo una, pensavo a voi e mi è venuto in mente un dessert che ho assaggiato una volta e che mi ha lasciato letteralmente di stucco!
Volete sapere di cosa si tratta? Di una Charlotte all’arancia.

Nella sua versione originaria la charlotte è un dolce al cucchiaio costituito da una crema bavarese “imprigionata” letteralmente in una “gabbia” di biscotti savoiardi insieme a pezzi di frutta; a seconda di quella che viene utilizzata il dessert prenderà il suo nome; ecco quindi che potremo avere, ad esempio, charlotte alle fragole, alle pesche, all’ananas e all’arancia come nel nostro caso.

Sembra che il noto dolce inglese, sia stato creato in omaggio alla regina Charlotte, moglie del re Giorgio III d’Inghilterra.

Ecco gli ingredienti per la nostra variante all’arancia: un pacco di savoiardi; 3 arance; mezzo litro di latte; 60 gr di farina; 150 gr di zucchero; 2 tuorli.

Dedicatevi subito alla preparazione della crema pasticcera all’arancia: scaldate il latte con la metà dello zucchero; mescolate l’altra metà di esso con la farina; quando il latte è ben caldo unite la farina zuccherata ed i tuorli, girando velocemente finché si addensa; lasciate raffreddare poi aggiungete il succo delle arance.

Prendete una tortiera e cominciate a preparare la vostra Charlotte, alternando a strati la crema all’arancia ed i savoiardi, foderando per bene anche i lati con i biscotti, fino ad esaurimento della crema poi mettete in frigorifero e lasciate riposare per qualche ora.

Preparate uno sciroppo all’arancia con la buccia grattugiata degli agrumi, un po’ d’acqua ed un paio di cucchiai di zucchero e caramellate delle scorzette di arancia con 200 gr di zucchero 100 gr di ed acqua e 50 di aceto. Sfornate la charlotte, bagnatela con lo sciroppo e decoratela con la frutta sciroppata.

Sarà di grande effetto se volete festeggiare un compleanno o semplicemente se volete chiudere con classe una cena o un pranzo tra amici.

Anche secondo il noto chef Gualtiero Marchesi, infatti: “In cucina il vero buono è il bello puro”, quindi datevi da fare, io uno spunto anche oggi ve l’ho dato.

News Correlate