21 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Cinema, i film in uscita giovedì 27 febbraio 2020

2 min read

Uno sbirro corrotto, una femme fatale fatta apposta per scombinare tutti i piani, e una lingua misteriosa parlata dagli abitanti di un’isola selvaggia. Sono questi gli ingredienti di “La Gomera – L’isola dei fischi”, ultima fatica del regista Corneliu Porumboiu. Il noir sarcastico e cinefilo presentato a Cannes, Toronto, Torino e Trieste, acclamato da pubblico e critica è finalmente arrivato nei nostri cinema.

Cristi, un ispettore di polizia di Bucarest, s’imbarca per l’isola di Gomera, nelle Canarie, per imparare in fretta il Silbo, un linguaggio fischiato che i contadini del luogo utilizzavano tradizionalmente per parlarsi da un luogo isolato all’altro. Ma il poliziotto è determinato a utilizzare quel codice, segreto ai più, per ben altro scopo: liberare un mafioso rumeno dalla prigione ed entrare in possesso di un’ingente somma di soldi sporchi.

“Doppio sospetto” è il noir tutto al femminile del regista Olivier Masset-Depasse, denso di pathos e ambiguità. La sceneggiatura è tratta dal romanzo di Barbara Abel “Derrière la haine”, ma le vicende si svolgono durante gli anni ’60.

Alice e Céline abitano in due villette a schiera collegate e sono migliori amiche, praticamente sorelle. Come le loro case, anche le loro famiglie sono speculari. Fino al giorno in cui Alice non assiste, impotente, alla morte del figlio di Céline, precipitato dalla finestra della sua camera. Accecata dal dolore, Céline rimprovera inizialmente all’amica di non aver fatto tutto il possibile per salvarlo, salvo poi scusarsi e cercare sempre di più la sua compagnia e quella del suo bambino. Ma accadono fatti strani e inquietanti e Alice non sa più a chi credere.

Il talentuoso Francesco Carnesecchi, porta nelle sale “La Partita”, suo primo lungometraggio che vanta la presenza nel cast di Francesco Pannofino.

Il giovane regista ci porta nella periferia romana dove si si svolge una partita di calcio che deciderà il destino del campionato. Ma il gioco diventa una sorta di metafora della vita stessa perché, in quei 90 minuti, tutti i protagonisti, dal Presidente (Alberto Di Stasio) all’allenatore (Pannofino), fino al capitano della squadra (Gabriele Fiore), cercheranno di dare una svolta alla loro esistenza.

Box office

Weekend in forte calo al botteghino italiano: non era partito benissimo giovedì, ma il colpo di grazia l’ha ricevuto domenica, a causa del crollo degli incassi dovuto all’emergenza Coronavirus.

Complessivamente sono stati incassati 5.5 milioni di euro in quattro giorni, un crollo del 44% rispetto ai 9.9 milioni di una settimana fa e del 30% rispetto ai 7.9 milioni di un anno fa.

Al primo posto troviamo, ad ogni modo, “Gli anni più belli”, con 1.12 milioni di euro e un totale di 4.8 milioni di euro;

Seguono due nuove uscite. Seconda posizione per “Bad Boys for Life”, con 882mila euro in quattro giorni.

Al terzo posto “Il richiamo della foresta” che incassa 680mila euro.