Cinque buoni motivi per scambiare casa nel 2016

Scambiare un cottage nella campagna inglese con una villa a Beverly Hills, come fanno le protagoniste del film “L’amore non va in vacanza” non è solo solo sogno. Cinque buoni motivi per scambiare casa nel 2016.

1. Viaggiare al risparmio ma senza sacrificare i comfort
Chi non preferisce, alla stanza d’albergo, una casa comoda con una camera da letto per ogni bambino, una cucina attrezzata, un salotto accogliente e delle biciclette in garage? Lo scambio di casa permette di trovare uno spazio per ogni componente della famiglia. Pagando una quota annuale di iscrizione, i soci di scambio casa possono avere a disposizione un’intera abitazione tutte le volte che organizzano uno scambio. Tra i vantaggi, ci sono anche i consigli dei padroni di casa su cosa vedere nei dintorni.

unnamed (3)
2. Una nuovo modo di fare vacanza dopo hotel e case in affitto
Lo scambio casa – per troppo tempo considerato un privilegio per pochi – è ormai diventato un fenomeno più diffuso di quanto si pensi. Di grande attualità in Nord America e in Europa, l’idea di scambio si è diffusa anche in Cina, Giappone, Thailandia, Brasile, Cile, e Sud Africa, ma anche in Australia e Nuova Zelanda. Non c’è da stupirsi se HomeExchange.com è appena stato eletto il “miglior sito web per prenotare il tuo soggiorno” da USA Today.

unnamed (2)
3. La tua “Casa dolce Casa” è un passaporto per viaggiare ovunque nel mondo
Se si può usare per dormire, gli si può creare una scheda: barche, camper, case sugli alberi, prime e seconde case, abitazioni fronte mare o chalet in montagna, attici, case galleggianti, pagode, e castelli. Anche un Castello di Sabbia, cioè questa splendida villa sulle coste del Sudafrica chiamata proprio Sandecastle.

unnamed (1)
4. Lo scambio casa è legale e non ci sono tasse da pagare
Siccome non è previsto passaggio di denaro tra coloro che si scambiano casa, non sono previste tasse. Quando arrivi a casa del tuo partner di scambio, sei un ospite, non un cliente pagante. Invece di avere due abitazioni vuote mentre i rispettivi padroni sono in vacanza, qualcuno ti innaffia le piante mentre tu ti occupi del suo pesce rosso.

unnamed
5. Un ecosistema basato sulla fiducia e sulla cordialità
Attraverso i sistemi di verifica dei profili e scambi di messaggi sicuri, i patner dello scambio si conoscono prima ancora di partire. E siccome non c’è passaggio di denaro e si è semplicemente uno ospite dell’altro, la relazione è bilanciata e priva delle tipiche preoccupazioni tra padrone di casa e cliente. I tuoi partner di scambio sono amici di vecchia data che devi solo ancora incontrare di persona.

Nuova Zelanda
Qualcosa su ScambioCasa.com
Fondata nel 1992 da Ed Kushins, HomeExchange.com è stata un’azienda all’avanguardia nell’ambito del “consumo collaborativo”. Nel 2015, 65.000 soci hanno fatto più di 130.000 scambi in più di 150 Paesi. ScambioCasa.com, il ramo italiano dell’organizazione, rende facile organizzare e gustarsi una vacanza scambio ed offre un’esperienza autentica e memorabile a chi viaggia. A novembre 2015, HomeExchange.com è stato nominato “Il miglior sito per prenotare la tua vacanza” da USA TODAY.

News Correlate

Lascia un Commento