19/01/2022

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Ciro Grillo e i suoi tre amici rinviati a giudizio: a processo per stupro di gruppo

1 min read

Ciro Grillo e i suoi tre amici accusati di violenza sessuale di gruppo saranno rinviati a giudizio. Lo ha deciso oggi la Gup Caterina Interlandi, nel tribunale di Tempio Pausania, città sarda in provincia di Sassari. Oltre al figlio di Beppe Grillo, dovranno affrontare il processo anche Francesco Corsiglia, Edoardo Capitta e Vittorio Lauria. Secondo le accuse i quattro ragazzi, tutti 21enni, la notte tra il 16 e il 17 luglio 2019 avrebbero abusato di una coetanea al termine di una serata in discoteca. E la presunta violenza sarebbe avvenuta in un appartamento a Porto Cervo di proprietà del comico e fondatore del Movimento 5 Stelle. Il processo comincerà il prossimo 16 marzo: rischiano fino a 12 anni di carcere.

Le indagini erano partite dalla denuncia della ragazza che sarebbe direttamente coinvolta nell’episodio di violenza ma come parte civile c’è anche una sua amica che avrebbe passato la notte sempre nell’appartamento di Porto Cervo.

Intanto le forze dell’ordine hanno rafforzato la sorveglianza davanti alla casa dove vive Beppe Grillo, a Genova. Il fondatore del Movimento 5 Stelle ha ricevuto nelle ultime ore una lettera di minacce rivolta a tutta la sua famiglia: «Condoglianze, avrai lutti in famiglia nel periodo delle Feste». Minacce che sono state collegate proprio alle indagini che hanno coinvolto il figlio Ciro.