2 Dicembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Conto alla rovescia per la partenza dei saldi: previsto un calo della spesa tra il 40 e il 50%

2 min read

Conto alla rovescia per la partenza dei saldi! Dopo l’avvio in anticipo di Sicilia, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Molise e Piemonte, con il primo di agosto è previsto anche in tutte le altre regioni d’Italia l’avvio degli sconti estivi, ritardati a causa del lockdown dovuto all’emergenza Covid. Secondo una prima stima di Federazione Moda Italia-Confcommercio, l’inizio delle vendite di fine stagione ricalca l’andamento riscontrato nel mese di luglio con un calo della spesa tra il 40% ed il 50%.

Tra i prodotti più gettonati t-shirt, pantaloni, abitini, bermuda, camicie, costumi da bagno, scarpe donna e sandali. Su capispalla e maglieria gli sconti più importanti per il rientro a settembre.

Tuttavia gli italiani spenderanno di meno. Per Renato Borghi, Presidente di Federazione Moda Italia-Confcommercio: “Sono saldi anomali, ma pur sempre saldi che generano gioia, soddisfazione e buonumore per le persone a caccia degli affari. Per i commercianti rappresentano un momento per tirare le somme di una stagione subito “mozzata”, ma che può ancora riservare qualche sorpresa. Un po’ di liquidità aiuta, ma non servirà certo a compensare le perdite e le risicate marginalità della ripartenza”.

Ad aggravare il quadro economico: la cassa integrazione, l’assenza del turismo internazionale e la limitata capacità di spesa degli italiani, nonché il ricorso al risparmio privato. Tutti fattori che, secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio, portano ad una previsione di spesa media di 135 euro da parte delle famiglie italiane, mentre ogni persona spenderà nei saldi 58 euro.