20 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Coppa Italia: l’Udinese batte il Bologna e ‘vede’ la Juve. Oggi altri due match

4 min read

L’Udinese  ‘guadagna’ la Juve. La squadra di Gotti supera 4-0 il Bologna alla Dacia Arena e vola agli ottavi di finale di Coppa Italia dove troverà i bianconeri di Sarri. I friulani che non vincevano da più di un mese (l’ultima volta il 3 novembre contro il Genoa), archiviano parte della pratica nel primo tempo grazie ai gol di Barak e dell’ex De Maio, salvo poi chiuderla definitivamente nella ripresa con Madragora e Lasagna.

Il Bologna senza Mihajlovic in panchina, ma a seguire i suoi dalla tv, non riesce, invece, a dare seguito alla bella vittoria del San Paolo contro il Napoli e deve salutare in anticipo la coppa nazionale.

SPAL LECCE 5-1: Una vittoria che fa rumore quella della Spal, che irrompe negli ottavi di finale di Coppa Italia dove se la vedrà con il Milan. Ad aprire le danze al 18′ ci pensa Igor, con una bella azione personale, dopo aver saltato tre avversari in corsa. Raddoppio al 24′, nato da un cross rasoterra di Reca per Paloschi che non sbaglia. Murgia sigla il 3-0 con un tiro dal limite, il Lecce prova a scuotersi con una traversa di Lapadula ma Cionek realizza la rete del 4-0 prima dell’intervallo.

Nel secondo tempo Imbula trova il gol della bandiera al 55′, sorprendendo Berisha da fuori area, Lapadula cerca in ogni modo di riaprire il discorso ma Berisha e un altro legno glielo impediscono. Nel finale Floccari riesce finalmente a sbloccarsi dopo: tocco a porta vuota su assist di Paloschi ed è 5-1.

SASSUOLO PERUGIA 1-2: il Perugia a sorpresa elimina il volubile Sassuolo dalla competizione e si guadagna la sfida con il Napoli negli ottavi di finale allo stadio San Paolo, dove l’atmosfera resta rovente. Per gli umbri in gol Mazzocchi (10′) e Nicolussi Caviglia (17′). Il Sassuolo spinge con Muldur e Traoré, ma il Perugia potrebbe triplicare prima con la traversa di Fernandes e poi sprecando l’occasione a porta vuota proprio con Nicolussi.

Nella ripresa, invece, la gara è a senso unico: De Zerbi alza gli occhi al cielo quando Duncan colpisce il palo e Traoré non riesce a centrare la porta, Fulignati risponde da campione su Raspadori e Djuricic. Bourabia riscatta una prestazione opaca con la punizione del 2-1 (82′), nel finale è ancora Fulignati a fermare l’assedio neroverde e a dare al Perugia la qualificazione agli ottavi, inutile la punizione di Bourabia (82′).

LE PARTITE DI QUESTA SERA: alle 18 in campo Parma Frosinone. Non sottovalutare l’avversario, malgrado la provenienza dalla serie cadetta. Roberto D’Aversa ha chiesto questo al suo Parma, che decimato da vari infortuni domani si contenderà il posto agli ottavi di Coppa Italia con il Frosinone: oggi “c’è la possibilità di giocare per chi ha giocato di meno. Non lo chiamo turnover perché tutti, per come si allenano, meriterebbero di giocare. La rosa è corta per una competizione, quindi immaginate per una doppia competizione”, così il tecnico gialloblù alla vigilia del match.

E un ampio turnover anche per Nesta. A pochi giorni dall’importante match contro la Juve Stabia di sabato prossimo, il club ciociaro sembra intenzionato a far riposare qualche big per averlo a pieno regime per il campionato. L’unico certo del posto nell’undici titolare è Paganini che salterà per squalifica la partita contro la Juve Stabia e sarà dunque arruolabile per la Coppa. In porta chance per Iacobucci in sostituzione del titolare Bardi, la difesa a tre sarà formata da Salvi, Szyminski e Brighenti. Larghi sulle fasce Paganini e Zampano, con Tribuzzi, l’ex Atalanta Haas e Vitale a formare il trio di centrocampo. Davanti favorito Citro su Ciano per affiancare Novakovich.

Alle 21 Cagliari Sampdoria: Entrambi i tecnici vogliono passare il turno ma non rinunceranno a un po’ di turnover, prima di un ciclo di 3 partite di Serie in A settimana. Cagliari favorito per il momento d’oro e per la partita casalinga, ma Sampdoria che vorrà riscattare la beffa del monday night arrivata al 96′ con il gol di Alberto Cerri.

Maran dovrà fare a meno dei lungodegenti Pavoletti e Castro. Olsen pronto per giocare dal 1′ vista la squalifica in campionato. Anche Cerri viaggia verso la titolarità dopo il gol decisivo in campionato. Possibile turno di riposo per Joao Pedro e Simeone, finora sempre titolari. A sinistra occasione per Lykogiannis.

Possibile ampio turnover anche per Ranieri. Seculin potrebbe giocare in porta al posto di Audero. In difesa pronto Murillo. Riposo per Quagliarella e Gabbiadini, con Caprari e Rigoni che dovrebbero fare coppia in avanti come nel finale di lunedì sera.