15/08/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Coppa Italia: sedicesimi per Udinese, Sampdoria, Cagliari e Cittadella

3 min read

In attesa del ritorno della serie A il calcio riparte con la Coppa Italia. Udinese, Sampdoria, Cagliari e Cittadella conquistano l’accesso ai sedicesimi di finale.

UDINESE-FERALPISALO’ 2-1. Nonostante abbia sofferto più del dovuto, alla Dacia Arena, i friulani battono 2-1 la Feralpisalò e sfideranno ora Monza o Frosinone. Il match si sblocca dopo 12 minuti grazie al rigore rimediato da Makengo e messo a segno da Deulofeu. Al 33′, gli ospiti sfiorano il pareggio, ma il gol di Cernigoi è annullato dal fuorigioco di Guerra, autore dell’assist. Al 64′ Success raddoppia in contropiede su assist di Deulofeu e la partita sembra chiusa, ma tre minuti dopo Siligardi accorcia le distanze. L’Udinese non reagisce più di tanto , ma nonostante questo i bresciani non riescono a sferrare la zampata decisiva per mettere a rischio la qualificazione dei bianconeri.

CAGLIARI-PERUGIA 3-2. Anche per i sardi partita ostica, ma alla fine riescono ad avere la meglio sul Perugia fermando il risultato sul 3-2. A questo punto Liverani dovrà vedersela con una tra Bologna e Cosenza. Padroni di casa avanti dopo appena 2 minuti grazie ad un colpo di testa di Altare. Il Perugia perà non si disunisce e al 32′ agguanta il grazie all’ex Melchiorri che apre la strada alla rimonta degli umbri che si concretizza a metà ripresa. Assist dello stesso Melchiorri in area per Di Serio, che di sinistro segna il clamoroso 1-2. Nel finale però arriva il ribaltone. Luvumbo si procura il rigore trasformato all’80’ da Lapadula, entrato al posto di Gaston Pereiro ed è 2-2. Brivido per il Cagliari dopo la traversa del solito Melchiorri, ma la vittoria arriva all’89’ grazie al calcio di punizione di Viola.

SAMPDORIA-REGGINA 1-0. A Marassi i blucerchiati vincono di misura sulla Reggina. Partita dalle forti emozioni decisa, oltre che dagli episodi, dalle azzeccatissime sostituzioni di Giampaolo: al 63′ Quagliarella, De Luca e Verre prendono il posto di Caputo, Leris e Candreva. Proprio l’attaccante al rientro dal prestito di Perugia, si guadagna il rigore che Sabiri trasforma al 67′. Brividi nel finale, quando Crisetig all’80’ trova di testa l’1-1 , ma il gol viene annullato dopo una lunghissima revisione del Var per fuorigioco di Cicerelli, autore dell’assist. Proprio l’ex Frosinone, sbaglia dal dischetto il possibile 1-1, con il penalty provocato dal fallo di Augello su Pierozzi. Fondamentale la parata di Audero. Per la Sampdoria dunque via libera ai sedicesimi di finale di Coppa Italia aspettando una tra Venezia e Ascoli. In palio c’è la sfida alla Fiorentina negli ottavi.

LECCE-CITTADELLA 2-3. Eliminato invece, il Lecce: al Via del Mare vince 3-2 ai supplementari il Cittadella dopo l’1-1 dei tempi regolamentari. Prossimi avversari dei padovani la vincente di Palermo – Torino. Sebbene il vantaggio iniziale maturato al 61′ i salentini vengono riacciuffati dall’ex Asencio al minuto 73. Ai supplementari è show di Tounkara che prima segna il 2-1 dal limite , poi sigla il tris su calcio d’angolo. La zampata di Colombo sembra riaprire il match prima dell’intervallo, ma poi archivia le speranze del Lecce fumandosi la doppietta.