10/05/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Coronavirus, 15.104 nuovi contagi. L’Italia sospende i voli per la Gran Bretagna

2 min read

Sono 15.104 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, a fronte di 137.420 tamponi eseguiti. Il tasso di positività è dell’11%, in aumento dell’1,8% rispetto al 9,2% di sabato. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 352 per un totale di 68.799 dall’inizio della pandemia. Continua il calo delle terapie intensive (-41 rispetto a ieri) e dei pazienti ricoverati negli altri reparti Covid (-206).

Preoccupa intanto la nuova variante di Coronavirus scoperta in Gran Bretagna che è stata individuata anche in Danimarca, Australia e in Olanda. Il ministro della Sanità britannico, Matt Hancock, ha riferito che la nuova variante è “fuori controllo”. Prevista una riunione tra Francia, Germania e Unione Europea.

Il ministro della salute Roberto Speranza sulla capacità di diffusione della variante del coronavirus dichiara che è di circa il 70% più significativa ma non sembra fare più danni rispetto alla precedente. Il ministro ha poi precisato che il vaccino può funzionare sulla nuova variante.

Il ministro degli esteri Luigi Di Maio ha subito annunciato: “Dopo aver avvisato il governo inglese, con il ministero della Salute firmeremo il provvedimento per sospendere i voli con la Gran Bretagna. La nostra priorità è tutelare l’Italia e i nostri connazionali”. E infatti nel pomeriggio sono arrivate tutte le indicazioni per chi rientra dal Regno Unito: “Ho firmato una nuova ordinanza che blocca i voli in partenza dalla Gran Bretagna e vieta l’ingresso in Italia di chi negli ultimi 14 giorni vi è transitato” dichiara il ministro Speranza che aggiunge: “Chiunque si trovi già in Italia, in provenienza da quel territorio, è tenuto a sottoporsi a tampone antigenico o molecolare contattando i dipartimenti di prevenzione. La variante del Covid, da poco scoperta a Londra – sottolinea il ministro – è preoccupante e dovrà essere approfondita dai nostri scienziati. Nel frattempo scegliamo la strada della massima prudenza”.