10/05/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Coronavirus: contagi in calo in Italia, ma per l’Oms il peggio deve ancora arrivare

2 min read

Contagi e decessi da coronavirus al minimo in Italia: altri 126 casi in un giorno, 6 le vittime.
In Lombardia ci sono 78 nuovi casi di coronavirus (di cui 21 individuati dopo test sierologico e 28 debolmente positivi) su 7.991 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore si registra un solo decesso, con il totale che sale a 16.640 morti da febbraio.

Solo quattro Regioni hanno registrato nuove vittime nelle ultime 24 ore: Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna e Toscana. Nelle rimanenti 16 non ci sono stati altri morti. In 8 Regioni non si registrano invece nuovi positivi: Marche, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Calabria e Molise, così come nella Provincia autonoma di Trento.

Il Veneto annuncia test gratuiti per le badanti che rientrano da paesi extra Ue e prolunga l’uso delle mascherine anche all’aperto fino al 14 luglio. Il leghista Matteo Salvini invece è stato costretto dai contestatori ad abbandonare il comizio a Mondragone(CE), dove sono stati registrati altri 23 contagi.

Toni poco rassicuranti arrivano però dall’Oms sul coronavirus: “Il peggio deve ancora arrivare”, secondo il direttore generale Ghebreyesus. Continuano a crescere i casi in America Latina, ma con un leggero rallentamento: in Brasile sono ora 1.368.195 i contagiati, 58.314 i morti. Oltre 500mila i decessi in tutto il mondo.

Intanto la Cina ha approvato la somministrazione per un anno ai suoi soldati del primo vaccino sperimentale contro il Covid-19, sviluppato congiuntamente da un team dell’Accademia di scienze mediche militari e da CanSino Biologics. Lo ha reso noto la stessa società biotech. Attualmente, più della metà dei 17 vaccini potenziali identificati dall’Oms sono nella fase di valutazione clinica e coinvolgono compagnie o istituti cinesi.

E mentre il Regno Unito si prepara ad aprire pub, ristoranti e cinema a partire da sabato prossimo, la città di Leicester è entrata in un nuovo lockdown localizzato perché c’è stato un aumento di contagi nelle ultime settimane. Il ministro della Salute, Matt Hancock, ha annunciato che i negozi non essenziali rimarranno chiusi a partire da oggi e le scuole si interromperanno nuovamente da giovedì. In città, nelle prime due settimane di giugno sono stati segnalati oltre 650 nuovi casi. L’aumento, sarebbe collegato a un focolaio in alcuni impianti di produzione alimentare e alle grandi concentrazioni di persone intorno ai ristoranti da asporto.