4 Dicembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Coronavirus: Gran Bretagna verso il lockdown. In Germania superata quota 500.000

2 min read

La Gran Bretagna è pronta ad una nuova forma lockdown nazionale per provare a frenare la seconda ondata di coronavirus. Lo anticipano oggi il Times e il Guardian, riferendo che il premier Tory, Boris Johnson, dopo aver resistito nei giorni scorsi al suggerimento d’imporre un confinamento generalizzato di due settimane, si prepara ad annunciare una nuova chiusura.

Il governo britannico ha fino a ieri continuato a cercare di allontanare lo specchio di un lockdown bis nazionale aggrappandosi alla strategia della stretta locale graduata territorio per territorio attraverso tre livelli di allerta introdotti il mese scorso. Ma con un indice Rt di diffusione del virus tornato attorno a quota 1,5, ossia oltre la soglia di rischio, sembra adesso rassegnato all’inevitabile. Ieri nel paese sono stati registrati altri 24.405 casi e 274 morti per Covid. Mentre i ricoverati totali in ospedale sono saliti a 10.708, tra cui 975 sottoposti a ventilazione assistita nei reparti di terapia intensiva dell’isola.

In Germania. Nuovo record di contagi da Covid-19 dopo quello registrato ieri con 18.681 casi: stando ai dati diffusi oggi dal Robert Koch Insititute, nelle ultime 24 ore il paese ne ha confermati altri 19.059, il dato più alto dall’inizio della pandemia, che porta il totale a 518.753.Altre 103 persone sono morte nelle ultime 24 ore, per complessivi 10.452 decessi. Mercoledì scorso, la cancelliera Angela Merkel ha annunciato le misure del lockdown leggero che entreranno in vigore lunedì prossimo, tra cui la chiusura di bar, ristoranti e stadi della serie A di calcio.

In Grecia. Il premier greco, Kyriakos Mitsotakis, ha annunciato un parziale lockdown nel Paese per combattere la seconda ondata di Covid-19. Da martedì bar, ristoranti e altre attività ricreative resteranno chiusi ad Atene e in altre grandi città e sarà applicato il coprifuoco notturno: dalla mezzanotte alle 5 del mattino. A livello nazionale, sarà obbligatorio indossare la mascherina all’aperto e sarà imposto il coprifuoco da mezzanotte alle 5 del mattino. A differenza del blocco della primavera scorsa, il settore industriale e i negozi al dettaglio non saranno interessati dalle nuove misure nel tentativo di non danneggiare l’economia. Le scuole rimarranno aperte e saranno consentiti anche gli spostamenti tra le regioni. I nuovi casi in Grecia hanno registrato un nuovo record ieri con 1.690 nuovi casi rispetto ai 1.211 di giovedì, portando il numero totale a 37.1965. Le nuove misure rimarranno in vigore per un mese.