1 Dicembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Coronavirus, lo sfogo di Conte: “Allentare le regole di bilancio o è la fine dell’Ue”

2 min read

Lo sfogo di Giuseppe Conte è forte e clamoroso. In un’intervista al quotidiano tedesco Bild, il Presidente del Consiglio ha detto: “Se l’Ue non si darà strumenti finanziari all’altezza della sfida, l’Italia sarà costretta a far fronte all’emergenza e alla ripartenza con le proprie risorse”. Dunque, il premier che ha incontrato i ministri degli Esteri Di Maio e dell’Economia Gualtieri, ha sollecitato l’Ue sulla velocità di reazione: “Non dobbiamo alla fine starcene con le mani incrociate: operazione riuscita, ma il paziente Europa è morto”.

L’intervista di Conte alla Bild. Il capo del governo ha detto: “Non dobbiamo arretrare rispetto a Cina e Stati Uniti che mettono al momento a disposizione il 13% del loro Pil. In Germania potete avere tutto lo spazio fiscale che volete ma non potrete mai pensare di affrontare un’emergenza sanitaria, economica, sociale di così devastante impatto con il vostro spazio fiscale. È nell’interesse reciproco che l’Europa batta un colpo, che sia all’altezza della sfida, altrimenti dobbiamo assolutamente abbandonare il sogno europeo e dire ognuno fa per sé ma impiegheremo il triplo, il quadruplo, il quintuplo delle risorse per uscire da questa crisi e non avremo garanzia che ce la faremo nel modo migliore, più efficace e tempestivo. L’Europa deve rispondere senza se e senza ma, altrimenti i cittadini sarebbero delusi”.

I vertici di governo per le nuove misure anti-coronavirus. Oltre ai ministri Di Maio e Gualtieri, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha incontrato anche i capi delegazione dei partiti che fanno parte dell’esecutivo. Sul tavolo, tra le altre cose, la messa a punto del nuovo Dpcm che dovrà essere firmato nei prossimi giorni. Le misure di contenimento del Covid-19, infatti, scadono il 13 aprile e l’esecutivo dovrà prorogarle o modificarle. Al momento l’idea è quella di un’ulteriore proroga di due settimane, magari con qualche leggera modifica alle restrizioni in vigore.