27/09/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Covid, bozza monitoraggio: l’Rt schizza a 1,26. Diciannove Regioni a rischio moderato

2 min read

L’Rt nazionale oltrepassa la soglia di 1 e schizza ad 1,26, in aumento rispetto allo 0,91 della scorsa settimana. Forte aumento anche dell’incidenza che passa a 41 casi per 100mila abitanti contro i 19 casi di sette giorni fa. Sono i dati contenuti nella bozza di monitoraggio dell’Iss-ministero della Salute sull’andamento della pandemia di Covid. Sono 19 le Regioni e Province autonome classificate a rischio moderato e solo due (Basilicata e Valle D’Aosta) a rischio basso.

Intanto la bozza di monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute, all’esame della cabina di regia, evidenzia come sia necessario raggiungere un’elevata copertura vaccinale ed il completamento dei cicli di vaccinazione per prevenire ulteriori recrudescenze di aumentata circolazione del virus sostenute da varianti con maggior trasmissibilità. Inoltre, sulla base delle previsioni scientifiche, per la presenza di focolai causati dalla variante delta in Italia e le attuali coperture vaccinali, è opportuno mantenere elevata l’attenzione e rispettare le misure necessarie per evitare un aumento della circolazione virale.

Le ospedalizzazioni per Covid sia in area medica che in terapia intensiva (nuovo indicatore) a livello nazionale sono rispettivamente al 2,1% e 2%. Lontano dalle soglie di zona gialla del 15% e 10%. Ma alcune Regioni sono già oltre il 5% per l’occupazione in area medica: Calabria 5,7% e Sicilia 5,2% per l’area medica. Seguono la Campania con 4,8% e la Basilicata 4,7%. Per le intensive la Toscana è al 3,4%, la Sicilia 3,3% e il Lazio al 3%. Per incidenza dei casi, in testa la Sardegna con 82,8 su 100mila abitanti. Altre 3 sopra la soglia di 50: Veneto (68,9); Lazio (68,8); Sicilia (64,9).