01/12/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Covid, contagi in calo ma serve prudenza. Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia passano in zona arancione

2 min read

Inizia a scendere la curva dei contagi d Covod 19 in Italia: rispetto ad una settimana fa (lunedì 17 gennaio) c’è stato un calo del 4,3%, ossia 53.571 positivi in meno. Secondo il direttore dell’Oms Europa Hans Kluge è “plausibile” che con la variante Omicron del coronavirus la Regione si stia avviando verso la fine della pandemia. Ma per molti scienziati è presto per dire che stiamo vicini alla fine: il presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Cts, Franco Locatelli, infatti sostiene che possano emergere altre varianti del virus. “Per questo esorto alla prudenza e al rispetto nei comportamenti individuali. C’è una chiara riduzione dei contagi, anche se confrontiamo i numeri di questa domenica rispetto alla precedente, ma – sottolinea Locatelli – io esorterei ad avere ancora un po’ di prudenza per confermare questo dato”. Gli fa eco Massimo Andreoni, primario di infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma e direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit): “Fare previsioni con un virus così variabile è sempre molto complicato. Credo che quello dell’Oms sia solo un auspicio ma, oggi, non ci sono elementi sufficienti per dire che con Omicron è arrivata la fine della pandemia. Tutta questa sicurezza potremmo averla tra un po’”.

Il governo ragiona su una proroga oltre i sei mesi della scadenza del Green pass per chi ha fatto il booster. E sul tavolo ci sono anche i nodi della minore durata del certificato rispetto ai 9 mesi di altri Paesi europei e dell’obbligo di tampone per chi arriva in Italia, anche con la terza dose. Dalle Regioni è arrivato un grido d’allarme per le ripercussioni sul turismo. A sbloccare in parte la situazione potrebbe essere una raccomandazione che domani approderà sul tavolo del Consiglio affari regionali dell’Ue.

Con la Valle d’Aosta, sono da oggi in arancione anche Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia. Circa 11,7 milioni gli abitanti interessati dalle regole che cambiano con il colore. Super Green pass nei negozi in centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi (tranne alimentari,edicole,librerie, farmacie e tabacchi); per lo sport di contatto all’aperto e per la formazione in presenza. Per quanto riguarda gli spostamenti con la propria auto fuori Comune o Regione: Green pass base o (solo per lavoro, necessita, salute) autocertificazione.
Prosegue spedita la campagna vaccinale. Le dosi di vaccino anti-Covid somministrate finora ammontano a 124 milioni 160.456. Ciclo vaccinale completo per oltre 47 mln di persone,pari all’87,14% della popolazione over 12.

Autore