20 Ottobre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Da Totti a Thom Yorke alla 15° Festa del Cinema di Roma

3 min read

Sarà all’insegna della sicurezza e della sobrietà la 15° edizione della Festa del Cinema di Roma in programma dal 15 al 25 ottobre in diversi luoghi della capitale, cuore pulsante l’Auditorio Parco della Musica, a cui si aggiungono La Casa del Cinema, i musei MAXXI e Macro, Palazzo Merulana e i cinema Europa e Savoy. “E’ un momento difficile, ma ci teniamo a tener fede all’impegno che abbiamo preso con il nostro pubblico” – ha affermato Presidente della Fondazione Cinema per Roma Laura Delli Colli – “si può fare una Festa con la mascherina, il distanziamento e il rispetto delle regole. Stiamo seguendo un percorso condiviso con i protocolli della Regione Lazio e del Ministero della Salute, consapevoli delle difficoltà, ma senza perdere l’entusiasmo.  La Festa del Cinema di Roma quest’anno ha tre parole chiave: passione, scoperta, emozione”.

La sicurezza prima di tutto, saranno evitati i possibili assembramenti “all’Auditorium entrerà solo chi avrà un titolo di accesso, accredito o biglietto e dovrà registrarsi sull’app che assegnerà i posti fino ad esaurimento” – ha sottolineato il Direttore Generale della Fondazione Cinema per Roma Francesca Via. Il momento glamour del red carpet ci sarà, ma potrà essere seguito dall’altro , seduti sulle gradinate della cavea, per un totale di 600 posti a disposizione. Niente autografi e selfie, quindi, ma resta la possibilità di veder sfilare i propri beniamini sulle note del maestro Ennio Morricone a cui è dedicato quest’anno il tappeto rosso.

Gli ospiti non mancheranno, a partire dall’attesissimo Francesco Totti che incontrerà i fan insieme a Pierfrancesco Favino e presenterà il documentario che lo vede protagonista Mi chiamo Francesco Totti diretto da Alex Infascelli, mentre per gli amanti della musica in arrivo Thom Yorke, il leader dei Radiohead, sul palco dell’Auditorium per un Incontro Ravvicinato in cui parlerà delle grandi colonne sonore della storia del cinema.  Due i Premi alla Carriera: a Steve McQueen, già regista di 12 anni schiavo, che presenterà anche tre puntate della sua nuova serie Small Axe, e a Pete Docter, regista e mentre creativa di Pixar Animation Studios che presenterà anche il film di apertura della Festa Soul. Altri ospiti degli incontri Gianfranco Rosi, John Waters, Thomas Vinterberg, Damien Chazelle, Francois Ozon, Werner Herzog, i fratelli Manetti, la scrittrice Zadie Smith, Gabriele Mainetti e i fratelli D’Innocenzo. Attesi sul tappeto rosso anche Stanley Tucci che presenterà Supernova di Harry Macqueen e Paolo Taviani per il restauro del film Padre Padrone del 1977.

Saranno 24 i film della Selezione Ufficiale, provenienti da diversi paesi del mondo, che copriranno i generi più disparati, dall’animazione al dramma, dalla spy story all’horror e all’action, dalla commedia al documentario, fino all’atteso Stardust, il film di Gabriel Range su David Bowie.

Una curiosità, i 5 film italiani della Selezione Ufficiale e della sezione Riflessi sono opere prime: “quest’anno vogliamo puntare sul futuro” ha sottolineato il direttore artistico Antonio Monda. Si tratta di  Fortuna di Nicolangelo Gelormini con Valeria Golino, The Shift di Alessandro Tonda, Maledetta Primavera di Elisa Amoruso con Micaela Ramazzotti, Le Eumenidi di Gipo Fasano e We are the thousand – L’incredibile storia di Rockin’ 1000 di Anita Riavoli.

Tra gli omaggi quello doveroso a Federico Fellini, mentre tra gli Eventi Speciali il documentario di Gabriele Salvatores sul lockdown Fuori era primavera, e quello sul Papa, Francesco di Evgeny Afineevsky. Matteo Rovere presenterà la serie Romulus, mentre la chiusura sarà affidata a Cosa sarà di Francesco Bruni con Kim Rossi Stuart.

Torneranno anche le rassegne Duel, al Maxxi e a Palazzo Merulana, una sorta di sfida tra due personalità del mondo della cultura e dello spettacolo con opinioni divergenti sul cinema, e Fedeltà/Tradimenti, al Macro, in cui scrittori commenteranno la trasposizione cinematografica di opere letterarie.

Continua l’impegno della Festa del Cinema di Roma per l’ambiente con la campagna “Go Plastic Free” e per il sociale. Alcuni film arriveranno al Policlinico Gemelli, al carcere di Rebibbia e in 9 Case Rifugio per donne vittime di violenza, torneranno il  Charity Gala Dinner a sostegno di Telethon e Croce Rossa e l’evento musicale di Save th Children.

La Festa invaderà tutta la città, oltre ai luoghi già citati saranno coinvolti il Teatro Palladium, il Teatro di Tor Bella Monaca, Piazza Tevere e alcune librerie indipendenti.

Infine, poiché si tratta di una Festa e non di un festival, come ogni anno niente giurie, sarà il pubblico a decretare il miglior film della Selezione Ufficiale.