2 Dicembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Dai pittori della Valle del Po’ al “Black” degli Uffizi

1 min read

A Ferrara presso il Padiglione d’Arte Contemporanea si inaugura una vera e propria mostra d’arte vivente, peculiarmente padana come tutti i suoi 42 protagonisti. Oltre la grafica, la pittura, si attraversa la storia del cinema, la letteratura e la fotografia. Quarantuno pittori, più uno scultore, tutti nati o residenti in prossimità del più lungo fiume d’Italia sono riuniti in questa mostra per esporre le loro opere legate al territorio: città, paesi, ponti, chiese, parchi, risaie, pesci, santi patroni, personaggi di Ovidio e dell’Ariosto o della vita moderna vengono celebrati alla mostra Pittori fantastici nella Valle del Po’, fino al 27 Settembre.

Ci spostiamo a Firenze dove nelle Gallerie degli Uffizi, tra i quadri rinascimentali e barocchi, batte anche un cuore africano. Insieme alla Venere di Botticelli, alla Medusa di Caravaggio, al Tondo Doni di Michelangelo e a tanti altri capolavori, il celebre museo fiorentino accoglie un nucleo di opere nelle quali un ruolo centrale è affidato a personaggi cosiddetti “black”, storici, biblici o mitologici. Ci sono i ritratti dei re dell’Abissinia e dell’Etiopia realizzati da Cristofano dell’Altissimo su commissione di Cosimo I de’ Medici; attraverso l’esplorazione tematica di un gruppo di nove dipinti con protagonisti africani, si illustra e contestualizza la presenza sociale e culturale di quel continente nella coscienza dell’Europa del Rinascimento. Black Presence fino al 22 Agosto.