14/04/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Donna morta a Genova, travolta da un tir: si riaccende la polemica sui monopattini

2 min read

E’ allarme monopattini nelle grandi città. Federica Picasso di Genova, è la seconda vittima in Italia di incidenti che hanno coinvolto monopattini: l’anno scorso i sinistri gravi sono stati ben 125, uno ogni tre giorni, con un primo decesso a Budrio (Bologna) nel mese di giugno, 11 feriti in prognosi riservata e 49 feriti con prognosi superiore ai 40 giorni.

Sono i dati dell’Osservatorio Monopattini dell’Associazione sostenitori e amici della polizia stradale. “Il massiccio utilizzo nelle grandi città italiane e l’equiparazione alle bici sono temi che impongono la massima attenzione su questo tipo di veicoli. La donna indossava anche il casco, peraltro non obbligatorio per i maggiorenni, e sulle cause sono in corso gli accertamenti della Polizia municipale. Sono centinaia però in tutta Italia gli incidenti avvenuti con danni lievi e senza l’intervento degli organi di polizia stradale, di cui non è possibile un conteggio reale”, è la denuncia dell’Asaps.

Secondo i dati elaborati dall’Osservatorio, la principale causa di sinistro è la caduta autonoma, dovuta a ribaltamento senza urto contro ostacoli fissi: “su questo aspetto, sicuramente, incidono sia la distrazione, molti gli utenti che usano il cellulare alla guida anche per fare i selfie, sia l’inesperienza del guidatore, spesso giovanissimo, così come la manutenzione stradale di molte arterie cittadine, con buche ed avvallamenti che non facilitano l’utilizzo di un veicolo con ruote molto piccole, specie nei centri storici”. Seguono gli scontri frontali e laterali, spesso agli incroci, dove non vengono rispettate le precedenze,

Dunque l’incidente avvenuto lunedì a Genova (quartiere Marassi) e costato la vita alla 34enne, travolta da un Tir mentre era a bordo del suo monopattino elettrico, riaccende le polemiche sulla sicurezza dei nuovi mezzi di trasporto leggeri. Nel 2020 ben 123 incidenti gravi in Italia hanno riguardato persone a bordo di monopattini e uno è stato mortale. Poche ore dopo la morte della donna, sempre a Genova un ragazzo di trent’anni alla guida di un monopattino ha perso l’equilibrio e, dopo aver picchiato la testa, è stato trasportato in ospedale in codice rosso.

Ma questa allerta dovrebbe riguardare anche le biciclette, che sempre più spesso, non rispettano le precedenze, attraversano gli incroci con il rosso e violano tutta una serie di norme stradali, mettendo a repentaglio la propria e l’altrui sicurezza.

Il sindaco di Genova, Marco Bucci, chiede norme e a livello nazionale, perché ad oggi “non è compito del sindaco normare il traffico e la viabilità. Siamo estremamente preoccupati perché abbiamo poche possibilità di intervenire sulla situazione”.

Sulla sicurezza del nuovo mezzo di trasporto, in estate era già scattato l’allarme in Lombardia, dove si erano registrati 130 incidenti da giugno a settembre, tanto che la Procura aveva deciso di aprire un’inchiesta. “Monopattini equiparati alle biciclette, limite di velocità fissato a 25 chilometri orari, casco obbligatorio per i minorenni, regole chiare per il parcheggio e divieto di circolazione in due, contromano o sui marciapiede”.