26/09/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Draghi: “Il rapporto tra Italia e Germania è profondo, duraturo e solido”. Migranti, sì rinnovo dell’accordo con la Turchia

2 min read

Il premier Mario Draghi, in conferenza stampa da Berlino con la cancelliera Angela Merkel, ha dichiarato: “Per avere un’Europa più forte serve anche un’Italia più forte”. E ancora: “Il rapporto tra Italia e Germania è profondo, duraturo e solido. Sono due Paesi fondati sull’europeismo e sull’atlantismo. Le posizioni nei confronti di Usa, Russia, Cina e Nordafrica sono molto molto vicine”.

Migranti. “Con la Germania – ha detto il presidente del Consiglio – sulle migrazioni dovremo lavorare insieme e aiutarci ed è questa la direzione su cui i nostri governi stanno lavorando”. La cancelliera tedesca ha aggiunto: “L’Italia è un Paese di arrivo. Noi siamo colpiti dai flussi secondari. Occorre iniziare ad agire dai Paesi di provenienza e su questa gestione siamo completamente d’accordo”.

Sul dossier immigrazione la Merkel ha poi annunciato: “dobbiamo aprire una prospettiva sul futuro, la Turchia ha tutti i diritti ad essere appoggiata. Non possiamo andare avanti senza la cooperazione con la Turchia”. Punto quest’ultimo sul quale il capo del governo italiano si è detto d’accordo e rispondendo a una domanda ha replicato con un “si” al rinnovo dell’accordo con Ankara sulla cooperazione sul dossier immigrazione.

Sul fronte pandemia, la Merkel ha poi sottolineato: “siamo felici per il sostanziale miglioramento della situazione ma è ancora fragile e per questo siamo entrambi cauti. Non possiamo ancora dire che siamo vicini all’immunità di gregge, siamo esposti a nuove varianti, seguiamo con attenzione quanto sta avvenendo nel Regno Unito e in Portogallo”.

Mario Draghi ha ricordato: “la crisi sanitaria ha contribuito a rendere i legami tra Italia e Germania ancora più saldi e voglio ricordare l’aiuto offerto nella prima fase della pandemia con il trasporto di molti pazienti italiani negli ospedali tedeschi e anche il sostegno decisivo della cancelliera nel lancio del Next Generation Eu”.