27 Ottobre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Emmy Awards, vincono “Succession”, “Schitt’s Creek” e “Watchmen”

2 min read

E’ “Succession” la miglior serie drammatica dell’anno: questo il verdetto della 72esima edizione degli Emmy Awards, ribattezzati dal conduttore Jimmy Kimmel, in uno Staples Center completamente vuoto, ‘PandEmmy’, a causa del Coronavirus che ne ha impedito la normale presentazione. Per la prima volta, infatti, il premio è stato consegnato “virtualmente” con le star della tv americana che hanno partecipato alla serata dal proprio salotto di casa.

“Succession”, in onda su Hbo e in Italia su Sky Atlantic segue le vicende della famiglia Roy (il patriarca Logan, la moglie Marcia e i quattro figli che lui ha avuto da precedenti matrimoni) che controlla uno dei più grandi conglomerati di media e intrattenimento del mondo. Premiato anche Jeremy Strong come miglior attore dell’anno.

Pioggia di premi per “Schitt’s Creek”, la sitcom canadese distribuita in streaming su Netflix negli Usa, che narra le vicende di una famiglia di ricchi newyorchesi caduti in disgrazia e costretti a vivere in un motel fatiscente. E’ la prima serie a vincere tutti i principali premi comici (compresi i Miglior attori a Eugene Levy, Daniel Levy, Catherine O’Hara ed Annie Murphy).

La vittoria della miniserie “Watchmen”, di Hbo (trasmessa in Italia su Sky Atlantic), ha segnato la prima volta che l’adattamento di un fumetto ha portato a casa un primo premio. Premiata anche Regina King, la protagonista. L’attrice ha accettato la statuetta con addosso una maglietta in chiave Black Lives Matter: un omaggio a Breonna Taylor, la ragazza simbolo della violenza della polizia, e una testimonianza in linea con i temi di Watchmen sul razzismo e la violenza di Stato.

Colpo di scena la vittoria di Zendaya (le foto), protagonista di “Euphoria” in onda su Sky Atlantic. E’ lei la miglior attrice di una serie drammatica battendo così colleghe come Jennifer Aniston e Olivia Colman. Migliore attrice non protagonista è Julia Garner per Ozark che ha la meglio su Meryl Streep in Big Little Lies e Helena Bonham Carter in The Crown. Julia, 26 anni, si è fatta notare come la teen-ager coinvolta negli schemi delle spie sovietiche in The Americans. Bad Education, con protagonista Hugh Jackman e il premio Oscar Allison Janney, ha vinto come miglior film per la tv.