08/03/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Endurance: delusione per Valentino Rossi e i suoi nella 12 ore Gulf Bahrain

1 min read

Al termine della 12 ore della Gulf Bahrain, Valentino Rossi e gli altri piloti del Team Monster VR46 Kessel, sono stati costretti a inchinarsi allo strapotere della McLaren. È stata una gara all’inseguimento, di gran cuore: ma non è bastata al Dottore e ai suoi per chiudere sul podio. C’è dunque amarezza per il quarto posto finale. L’endurance disputata sul circuito di “Sakhir” di Manama, è andata dunque alla 2 Seas Motorsport di Isa Bin Abdulla Alkhalifa, Ben Barnicoa, Martin Kodrić al volante di una McLaren 720S GT3.

Gli altri piazzamenti. Piazza d’onore per i piloti del team italiano Dinamic Motorsport: Roberto Pampanini, Mauro Calamia e Stefano Monaco su Porsche 911 GT 3 R. Terzi i britannici della Ram Racing su Mercedes AMG GT3: John Loggie, Christopher Froggatt, Callum Macleod. Penalizzata da una pessima qualifica, chiusa con l’ottavo tempo, la Ferrari 488 GT3 della VR46 è comunque partita bene nella prima frazione.

La corsa. Rossi è stato protagonista di uno scatto al via da Motomondiale, bevendosi tre avversari allo start; anche suo fratello, Luca Marini, ha fatto una coraggiosa gara di rimonta, mentre gli “stint” di Alessio “Uccio” Saluzzi sono stati leggermente più lenti. Nel complesso però  la Monster VR46 Kessel non ha commesso errori riuscendo a recuperare molte posizioni. Non a caso la loro è stata la migliore delle Ferrari 488. Così, si sono qualificati al terzo posto nella classifica Pro Am.