26/09/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Europa League: cinquina Roma, il Lille interrompe la serie del Milan, Napoli corsaro

3 min read

Nel giovedi dedicato alla fase a gironi di Europa League, brillano Roma e Napoli. La sconfitta del Milan fa notizia: rossoneri battuti dopo ben 24 risultati utili consecutivi tra coppe e campionato. Roma da applausi: pokerissimo ai rumeni del Cluj, primato nel girone per i giallorossi e passaggio ai sedicesimi di finale più vicino. Tra le notizie positive della serata c’è anche la doppietta di Borja Mayoral: si sblocca dunque il 23enne attaccante spagnolo cresciuto nelle giovanili del Real Madrid e in estate arrivato nella Capitale in prestito dalle “Merengues”. Rispetto alle gare contro Young Boys e CSKA Sofia, un turnover meno corposo per la Roma e gli effetti si sono visti subito.

Il match dell’Olimpico: una cinquina dedicata al super tifoso Gigi Proietti. La squadra di Fonseca nel primo tempo segna tre volte grazie a Mkhitaryan, Ibanez e all’iberico. Nella ripresa poi l’ex “Blancos” firma la sua doppietta personale e va in rete anche il solito Pedro. Dunque, stavolta la Roma non sbaglia l’approccio e archivia la pratica già dopo mezzora. Onorata al meglio la scomparsa di Gigi Proietti, storico tifoso romanista. Il grande attore è stato omaggiato con un ricordo proiettato sui maxischermi prima della gara e con il lutto al braccio della squadra.

Per la legge dei grandi numeri, prima o poi doveva succedere: prima sconfitta post-lockdown per il Milan. Una sconfitta peraltro pesante, 0-3 al Meazza contro il Lilla che scavalca proprio i rossoneri in vetta al gruppo H: 7 punti per i francesi, 6 per la squadra di Pioli che adesso ha 3 lunghezze di vantaggio sullo Sparta Praga, corsaro a Glasgow contro il Celtic. Ricordiamo che l’ultimo match perso dal Milan risaliva all’8 marzo, contro il Genoa in campionato e sempre a San Siro.

La partita del Meazza. Gara difficile fin da subito per i padroni di casa, messi in crisi dalla velocità dei transalpini nelle ripartenze. Il Lilla passa al 21′: lieve spinta di Romagnoli in area su Yazici, che va sul dischetto e trasforma il rigore. La reazione del Diavolo fino all’intervallo è tutta in una punizione centrale di Ibrahimovic. Nella ripresa, Yazici trova il raddoppio al 55′ con la complicità di Donnarumma e tre minuti dopo fa tris, sfruttando le incertezze della difesa rossonera. Una tripletta indimenticabile per il turco che può portarsi a casa il pallone del match.

Rimonta Napoli in casa del Rijeka: per Gattuso sono tre punti d’oro che avvicinano gli azzurri alla qualificazione. Il 2-1 nella ex Fiume consente ai partenopei di salire al comando del raggruppamento insieme ad AZ Alkmaar e Real Sociedad a quota 6. Decidono la sfida un gol di Demme e un’autorete di Braut che ribaltano la rete di Muric. Un successo importante per i partenopei soprattutto perchè è arrivato il massimo con il minimo sforzo, forse pure meno del minimo per quanto visto in campo e per quanto fatto dai padroni di casa croati. Forse è stata la peggior prestazione stagionale del Napoli, ma oggi contavano solo i tre punti e sono arrivati.