05/03/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Europa League: vince solo la Roma. Ritorno in salita per il Napoli, Milan beffato

2 min read

Dopo la Champions, è ripartita anche l’Europa League con l’andata dei sedicesimi di finale. Delle tre italiane impegnate, vince solo la Roma che passa per 2-0 in casa dei portoghesi del Braga. Tonfo del Napoli in Spagna contro il Granada: 2-0 per gli iberici. Milan raggiunto oltre il 90′ a Belgrado dalla Stella Rossa. Partiamo dalle note liete: giallorossi in scioltezza in terra lusitana. Apre le danze Edin Dzeko che dopo la lite con il tecnico Fonseca, ritrova la maglia da titolare ma non la fascia di capitano che, senza Pellegrini in campo, va a Cristante.

Ottima la staffetta tra l’attaccante bosniaco e Borja Mayoral: lo spagnolo entra e raddoppia. Portoghesi in dieci per quasi tutta la ripresa. Nuove tegole sulla squadra capitolina alla luce degli infortuni di Cristante e Ibanez. Paulo Fonseca alla fine vede premiate le sue scelte con la staffetta tra attaccanti che regala il primo gol dopo pochi minuti e il 2-0 all’86’; una bella soddisfazione per l’allenatore portoghese contro la squadra con cui nel 2016 vinse la coppa nazionale.

Granada-Napoli 2-0: ora, il cammino verso gli ottavi di finale si fa durissimo per la compagine di Gattuso. Gli iberici segnano due reti in due minuti tra il 19′ e il 21′,  poi concedono pochissimo ai partenopei che tra una settimana al “Maradona” dovranno vincere 3-0 per passare il turno. Applausi ai padroni di casa, ma, la prestazione degli azzurri non è degna del Napoli. Soprattutto se consideriamo che il Granada occupa solamente l’ottavo posto nella Liga di Spagna. Per gli azzurri dunque, i soliti problemi di personalità di un gruppo incapace di rialzarsi nei momenti di difficoltà.

Belgrado, Milan beffato all’ultimo secondo dalla Stella Rossa. Oltretutto, Pioli perde Bennacer in vista del derby di domenica contro l’Inter: problemi muscolari per il centrocampista franco-algerino. Finisce 2-2. Un autogol e un rigore di Hernandez avevano spianato la strada ai rossoneri, ma i serbi riagganciano il Diavolo nel recupero nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Rodic al 77′. Certo, il risultato sorride al Milan in vista del ritorno ma in questo inizio di 2021 la compagine rossonera continua a mostrare troppe crepe rispetto a quella ammirata nel 2020.