ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Atletica, Europei d’oro: Tamberi è magico, la Battocletti concede il bis

2 min read

E’ stata un’altra meravigliosa giornata azzurra agli Europei di atletica di Roma 2024. Una splendida penultima giornata in vista della chiusura di questa kermesse continentale. Medaglia d’oro per Gianmarco Tamberi nel salto in alto e per Nadia Battocletti nei 10.000 metri; medaglia d’argento per Alessandro Sibilio nei 400 ostacoli. L’oro europeo di Gimbo è uno show: il 2 metri e 37 centimetri centrato è una misura che fa sognare in vista dell’Olimpiade di Parigi, dove Tamberi sarà portabandiera azzurro. Tutto questo davanti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che prima applaude entusiasta, poi abbraccia Gimbo avvolto nel tricolore. Mentre, l’Olimpico esplode di gioia.

La gara del salto in alto. E’ stata una gara dal livello non proibitivo, in cui lo stesso Tamberi ha sbagliato sia la misura di 2.26 che quella di 2.29. Tutto questo prima del colpo da fuoriclasse: a oro ormai conquistato con quota 2.31, Gimbo ha alzato l’asticella a 2.34 superandola di slancio. E ancora: 2.37, nuovo record dei campionati europei, la stessa altezza della sua gioia più bella, l’oro olimpico del 2021. Gimbo ha dimostrato così di essere in grado di bissare l’oro conquistato ai Giochi di Tokyo tre anni fa.

Tamberi: festeggiamenti in stile Valentino Rossi. Gimbo ha festeggiato pazzo di gioia con un siparietto dei suoi, tirando fuori da una scarpa una manciata di molle. Per la serie, voglio arrivare in cima al mondo. Intanto, questo è il terzo oro continentale in carriera per il 32enne di Civitanova. A Monaco due anni fa trionfò con un 2.30. Ai Mondiali di Budapest l’anno scorso vinse con 2.36. Ma soprattutto è campione olimpico in carica con lo storico 2.37. La stessa misura raggiunta anche a Roma a oro acquisito. Adesso testa all’Olimpiade di Parigi, obiettivo: la finale in programma il 10 agosto.

Strepitosa Nadia Battocletti: l’azzurra conquista l’oro nei 10.000 metri dopo aver trionfato nei 5.000. Nella gara sulla distanza più lunga, la 24enne trentina è sempre rimasta nel gruppetto di testa, poi ha rotto gli indugi e al penultimo giro ha allungato staccando le avversarie e completando il giro conclusivo in fuga e fermando il cronometro a 30’51″32. Record italiano. Ricordiamo che la Battocletti, atleta delle Fiamme Azzurre, aveva ottenuto il record italiano e il record dei campionati europei anche nei 5.000 di venerdi scorso, giorno di apertura della rassegna. Quarta l’altra azzurra Federica Del Buono.

Lo strepitoso argento di Alessandro Sibilio nella finale dei 400 ostacoli maschili. Il 25enne napoletano è costretto ad arrendendosi soltanto al primatista del mondo e campione olimpico: il norvegese Karsten Warholm, vincitore con il tempo di 46″98. Sibilio stabilisce comunque il nuovo record italiano con il crono di 47″50. Cancellato il mitico record italiano centrato da Fabrizio Mori nel 2001 con il 47″54 dei Mondiali di Edmonton in Canada. Prosegue dunque lo straordinario momento della nostra atletica: Italia al comando del medagliere con 10 ori, 7 argenti e tre bronzi.

Autore