02/08/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Francia, incendio in impianto chimico classificato Seveso a Rouen

1 min read

Vasto incendio in un impianto chimico in Francia. Il rogo è divampato questa notte, intorno alle tre, in una struttura della società Lubrizol che produce dal 1954 additivi per lubrificanti, a Rouen, in Normandia, a 135 chilometri da Parigi.

L’impianto è classificato “Seveso”, sulla base della direttiva europea che impone agli Stati membri di identificare i propri siti a rischio. Non si ha ancora notizia delle cause che hanno provocato le fiamme che, insieme al fumo, sono visibili a chilometri di distanza. Sul posto 130 vigili del fuoco per contrastare le violente fiamme che non accennano a diminuire. Un perimetro di 500 metri intorno al sito è stato evacuato. Sui social network, testimoni affermano di aver sentito diverse esplosioni. I vigili del fuoco hanno dovuto chiedere rinforzi dai dipartimenti che si affacciano sulla Senna marittima e l’incendio è ancora in corso.

Il ministro dell’Interno francese, Christophe Castaner, rassicura : “Non ci sono elementi che permettono di pensare che vi siano rischi legati al fumo. Non bisogna farsi prendere dal panico per questa situazione, ma muoversi con grande prudenza”.

Lo stabilimento Lubrizol si trova a Rouen dal 1954 e produce additivi per lubrificanti. Non è la prima volta che il sito industriale fa notizia: nel gennaio del 2013 il cattivo odore sprigionato dall’impianto è diventato un caso di “crisi sanitaria” a livello nazionale. La fuga di un gas, il metantiolo incolore caratterizzato dall’odore fetido, simile al cavolo marcio, ha portato conseguenze fino all’Ile-de-France e anche in Inghilterra.