Frosinone, giovane profugo viaggia 400 km legato sotto un tir

Un afgano di circa 20 anni ha percorso 400 km sulla A1 agganciato con delle cinghie sotto un autoarticolato. Il giovane profugo alla fine è stato infine salvato dalla polizia stradale che era stata allertata da diverse telefonate che segnalavano la presenza di una persona sotto un tir.

La pattuglia è riuscita a fermare il camion all’altezza di Ferentino, nel Frusinate. Durante le verifiche, sotto l’automezzo è stato trovato il giovane straniero che, subito liberato, è stato accompagnato presso l’Ospedale di Frosinone e affidato alle cure dei medici. Il giovane era stremato.

Caso analogo a Terni dove la polizia ha scoperto che un 18enne nascosto sotto il rimorchio di un autoarticolato proveniente dalla Grecia e diretto a Civitavecchia, tentava di raggiungere la Francia. Il giovane, una volta scoperto, ha cercato di fuggire, ma è stato bloccato dalla volante intervenuta e accompagnato in questura.

Stando a quanto emerso, il ragazzo, è stato scoperto nella notte in un’area di servizio lungo il raccordo Terni-Orte, quando l’autista del camion, ignaro della sua presenza, ha deciso di fare una sosta. Un passante si è accorto allora del diciottenne, sdraiato in prossimità del paraurti posteriore.

News Correlate