26/09/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Genova: “mamma ho il Covid, mi servono soldi”. Truffa sventata da una 73enne

1 min read

Truffa sventata da un’anziana 73enne residente a Sturla, quartiere di Genova. La donna ha ricevuto una telefonata in cui una donna, fingendosi sua figlia la informava di aver contratto il Covid e di aver bisogno di 7mila euro per sottoporsi a costose cure. L’anziana però ha intuito che poteva trattarsi di un tentativo di truffa e ha chiamato con un altro telefono il 113.

La polizia le ha quindi consigliato di continuare la conversazione con i truffatori nell’attesa dell’arrivo degli agenti della Squadra mobile che hanno messo in atto la trappola: mentre alcuni agenti assistevano alla trattativa telefonica con la sedicente figlia, altri colleghi circondavano lo stabile in attesa dei truffatori.

La donna ha assecondato le richieste dei malfattori, dicendo di aver preparato un sacchetto contenente soldi e oggetti in oro. A ritirarlo si è presentata poco dopo una ragazza, a cui l’anziana, sotto la costante sorveglianza dei poliziotti, ha consegnato il sacchetto. A quel punto, per la giovane sono scattate le manette.

Una volta perquisita la giovane, una 20enne cittadina polacca,  è stata trovata in possesso di 5.000 euro, in banconote da 50 e 100 euro, frutto di una precedente truffa ai danni di un’anziana donna di Campomorone (Genova).

In quest’altro caso la scusa utilizzata è stata diversa. Per la truffa è stato inventato un finto incidente in cui era stato coinvolto il figlio della vittima, il quale se non avesse versato l’ingente somma di denaro, sarebbe stato arrestato.