1 Ottobre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Glasgow, diverse persone accoltellate in un hotel: ucciso l’aggressore

2 min read

Sono tre i morti, incluso il responsabile dell’attacco, e 6 le persone rimasta gravemente ferite in un accoltellamento avvenuto oggi nella West George Street nel centro di Glasgow, in Scozia. La polizia ha ucciso l’aggressore a colpi d’arma da fuoco e isolato la zona. La polizia ha poi comunicato che la situazione è tornata sotto controllo e che non c’è pericolo per la cittadinanza.

Tra i feriti c’è anche un agente, accoltellato in circostanze non ancora chiare. Inizialmente le autorità scozzesi hanno parlato di “incidente grave”, anche se al momento non si parla ancora di movente terroristico.

La West George Street è stata intanto bloccata al pubblico da agenti armati, entrati in azione all’interno di un edificio. L’accoltellamento avvenuto presso il Park Inn Hotel, struttura utilizzata dall’inizio dell’epidemia di coronavirus per ospitare in lockdown richiedenti asilo stranieri in attesa di risposta dalle autorità britanniche.

Sulla vicenda è intervenuto il primo ministro britannico, Boris Johnson, parlando di “terribile incidente”, dicendosi vicino alle vittime e ringraziando polizia e soccorritori scozzesi per la tempestività nel reagire. “Sono profondamente rattristato per l’accaduto di Glasgow”, ha twittato Johnson.

L’episodio arriva a pochi giorni dall’accoltellamento di massa da parte del rifugiato libico Khairi Saadallah, avvenuto sabato scorso in un parco di Reading, in Inghilterra meridionale, con un bilancio di tre morti e altrettanti feriti gravi. In questo caso l’aggressore era stato arrestato e l’attacco era stato alla fine indicato come di natura terroristica.