23 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Gli studenti scrivono male: l’allarme dei docenti

1 min read

Troppi studenti scrivono male in italiano, non c’è più tempo da perdere, bisogna intervenire. Centinaia di docenti universitari, tra loro accademici, storici, filosofi, sociologi ed economisti, lanciano l’allarme a governo e Parlamento in una lettera con 600 firme.

Group of college students in the university amphitheatre, they are sitting and doing an exam. The focus is on the girl in pink t-shirt.  [url=http://www.istockphoto.com/search/lightbox/9786738][img]http://dl.dropbox.com/u/40117171/group.jpg[/img][/url]

Secondo i docenti, il sistema scolastico non reagisce in modo appropriato;

“anche perché il tema della correttezza ortografica e grammaticale è stato a lungo svalutato sul piano didattico”. Nella lettera si indicano quindi una serie di dettagliate linee d’intervento per arrivare, “al termine del primo ciclo” di studi, ad un “sufficiente possesso degli strumenti linguistici di base da parte della grande maggioranza degli studenti”.  Nella lunga lista dei firmatari, compaiono tra gli altri, anche i filosofi Massimo Cacciari e Roberto Esposito, gli storici Ernesto Galli della Loggia e Luciano Canfora, i costituzionalisti Carlo Fusaro e Paolo Caretti, diversi i rettori.