07/02/2023

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Guerra in Ucraina, bomardamenti e vittime. Zelensky è la Persona dell’Anno per il Financial Times

2 min read

A Kiev e in altre quattro regioni ucraine tornano da oggi i blackout programmati. La capitale è al gelo, con temperature da -5 gradi. In Ucraina le forze russe hanno attaccato le infrastrutture industriali ed energetiche di Zaporizhzhia e nella notte anche la città natale del presidente ucraino, Kryvyi Rih, nel sud del Paese. Il segretario del consiglio comunale ha chiarito che le informazioni complete su feriti e vittime sono in fase di chiarimento. Le forze russe hanno sparato questa mattina 30 proiettili di artiglieria nella regione ucraina di Sumy e 17 colpi di mortaio nella regione di Chernihiv.

Secondo Kiev, dall’inizio della guerra circa tre milioni di ucraini sono stati trasferiti con la forza nel territorio della Russia. Intanto all’Onu sta circolando una bozza di risoluzione per la creazione di un tribunale in stile Norimberga per ritenere la leadership russa responsabile dei crimini commessi durante l’invasione.
Sono da oggi entrati in vigore l’embargo Ue al petrolio russo via mare e il price cap a 60 dollari al barile.  il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, secondo quanto riporta l’agenzia Tass. Ma il portavoce del Cremlino Peskov dichiara che Mosca sta preparando una risposta all’introduzione del price cap e all’embargo dell’Ue sulle forniture petrolifere russe. Peskov ha poi osservato: “Possiamo dire in modo indiscutibile che l’adozione di queste decisioni è un passo verso la destabilizzazione dei mercati mondiali dell’energia”.

In merito alla guerra in Ucraina, il presidente francese Emmanuel Macron ha affermato che il suo Paese e le altre nazioni occidentali non stanno cercando di distruggere la Russia. “Abbiamo relazioni molto strette dal punto di vista culturale e storico con Mosca, e abbiamo sempre rispettato il popolo russo”, ha aggiunto il presidente francese.

Il quotidiano britannico Financial Times ha intanto nominato il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy “Persona dell’anno”. Il giornale ha attribuito la decisione alla sua straordinaria dimostrazione di leadership e forza d’animo, definendolo un Churchill per l’era dei social media. A maggio Zelensky era stato votato come “persona più influente dell’anno” dai lettori della rivista statunitense Time.

Autore